A meno di 2 settimane dell’inizio dell’anno scolastico ci si chiede perchè un test indispensabile anche se non attendibile al 100% debba essere somministrato solo ai docenti ed al personale ATA della scuola.

La domanda non nasce solo tra i docenti ma anche tra i dirigenti scolastici emerge una richiesta di coerenza tra le misure di sicurezza. Se da un lato anche i vip dello spettacolo invitano i docenti a testarsi, come se avessero già rifiutato (i giornali ormai gettano fango), dall’altro ci si chiede a cosa serva un test effettuato su un docente che poi entra in un’aula dove ci sono almeno 20 studenti tutti non testati.
E’ evidente che i docenti intendano sottoporsi al test anche se sulle modalità di somministrazione regna il caos ma ci si rende sempre più conto dell’inutilità di una misura del genere.


I docenti sperano che le linee del governo cambino, certo sarebbe difficile sottoporre a test 8,5 milioni di studenti, tuttavia è ovvia la domanda sull’utilità di un test effettuato su chi a scuola rappresenta il 10% delle persone che la frequentano.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Professione Insegnante ha bisogno di te

Vuoi darci una mano? Donaci un caffè per mantenere il nostro sito e i servizi agli insegnanti sempre aggiornati.
Puoi donare con qualsiasi carta di credito.


Donaci un caffè


Professione Insegnante
ha bisogno di te

Vuoi darci una mano? Donaci un caffè per mantenere il nostro sito e i servizi agli insegnanti sempre aggiornati.
Puoi donare con qualsiasi carta di credito.


This will close in 20 seconds