Nonostante il Governo sia duro a recepire le preoccupazioni del CTS, le Regioni chiedono uno slittamento almeno di una settimana.

I calendari scolastici prevedevano per alcune regioni un rientro il 7 gennaio. Tra queste qualcuna ha deciso di posticipare intanto il rientro al 10 gennaio. Nel frattempo programmano attività di screening e vaccino per gli under 18.


La Calabria ha emesso una ordinanza per allestire un’open day il 7 e l’8 gennaio al fine di incrementare le vaccinazioni per gli under 18 e tamponi al fine di ridurre i rischi al rientro. Ecco l’ordinanza

Allo stesso modo anche la regione Abruzzo ha deciso una deroga al rientro. Gli studenti abruzzesi rientreranno il 10 gennaio e recupereranno il giorno perduto il 1 marzo in cui originariamente era prevista una vacanza per carnevale.

Ecco l’ordinanza:

Anche la Sicilia qualche ora fa ha deciso di far slittare il rientro al 10 gennaio dopo la conferenza delle regioni che si è tenuta nel pomeriggio. Il governatore Musumeci ha fatto sapere quanto già era nell’aria ovvero che preferirebbe ascoltare il parere degli esperti su un eventuale slittamento di una settimana al fine di poter predisporre un rientro più in sicurezza.

Anche l’Umbria ha di recente emesso una ordinanza secondo la quale il rientro avverrà il 10 anziché il 7 gennaio. Non è ancora chiaro come verrà recuperato il giorno perduto

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Professione Insegnante ha bisogno di te

Vuoi darci una mano? Donaci un caffè per mantenere il nostro sito e i servizi agli insegnanti sempre aggiornati.
Puoi donare con qualsiasi carta di credito.


Donaci un caffè


Professione Insegnante
ha bisogno di te

Vuoi darci una mano? Donaci un caffè per mantenere il nostro sito e i servizi agli insegnanti sempre aggiornati.
Puoi donare con qualsiasi carta di credito.


This will close in 20 seconds