Annunci

E’ forse la terza o la quarta volta che l’associazione nazionale presidi per bocca del suo Presidente fa sapere che vorrebbe che si affidasse alle scuole il potere di assumere i docenti a tempo indeterminato. Dopo aver messo in secondo piano la chiamata diretta (non abolita ma ogni anno accantonata e ogni estate rispolverata) spunta addirittura l’ipotesi di selezionare i docenti senza concorso ma solo con colloquio da parte di un DS,

Ci si chiede dove stia la trasparenza ma soprattutto ci si chiede quale possa essere l’interesse dei DS ad occuparsi anche di selezionare i migliori insegnanti e soprattutto con quali competenze ritengono di poterlo fare.

Io sono portato a pensare che si tratti dell’ennesimo tentativo di mettersi in mostra. Da un lato si lamenta una stanchezza senza precedenti nella conduzione dell’anno scolastico piena di tanta burocrazia, dall’altro ci si vuole ancora occupare di materie che di certo non competono i dirigenti scolastici.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •