Dopo le petizioni sgrammaticate scritte dagli alunni che chiedono l’abolizione proprio dello scritto di italiano agli esami di Stato, appare un’altra chicca stavolta da parte di un istituto privato.

Una scuola emiliana per pubblicizzarsi ha pensato bene di acquistare costosi spazi pubblicitari e invitare gli studenti ad iscriversi ad un percorso sicuramente semplificato. Peccato che il cartellone sia scritto male. “Al diploma di accompagnamo noi” è la frase difficile da non notare.

Chissà cosa avrebbero scritto in aggiunta: “ti insegnamo la vera cultura”.

Sarebbe interessante vedere i risultati di una pubblicità del genere.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Professione Insegnante ha bisogno di te

Vuoi darci una mano? Donaci un caffè per mantenere il nostro sito e i servizi agli insegnanti sempre aggiornati.
Puoi donare con qualsiasi carta di credito.