In questi giorni a tanti docenti stanno arrivando email ministeriali che invitano ad effettuare una operazione di conferma al fine di evitare la revoca della casella di posta.


Ecco il testo che arriva:

Gentile utente,

“Il Ministero dell’Istruzione, al fine di contenere i costi di gestione del servizio di posta elettronica, sta provvedendo alla disattivazione delle caselle non più utilizzate.

A tal proposito ti informiamo che per la tua casella di posta nome.cognome@posta.istruzione.it non risulta alcun accesso da almeno 6 mesi, motivo per cui provvederemo alla conseguente disattivazione.

Per confermare di voler continuare a utilizzare la tua casella di posta, fai click su questo link https://iam.pubblica.istruzione.it/igps-iam-pei-web/confermaAccessoCasella/indirizzoEmail/nome.cognome@posta.istruzione.it/token/”eyJhbGciOiJIUzI1NiJ9.eyJzdWIiOiJzb25pYS5kZW50ZUBwb3N0YS5pc3RydXppb25lLml0IiwiaXNzIjoiaXQuaXN0cnV6aW9uZS5pYW0ucGVpLmNvcmUuU2VydmljZUNhbGxlckAzMTJmZWQwODogUHJpbmNpcGFsOiBJR1BTUkYwNTE7IENyZWRlbnRpYWxzOiBbUFJPVEVDVEVEXTsgQXV0aGVudGljYXRlZDogZmFsc2U7IERldGFpbHM6IG51bGw7IE5vdCBncmFudGVkIGFueSBhdXRob3JpdGllcyJ9.GxQmEl24KMDbFhbnkH9H9OntgJTZrP7ZKtKMEMeWXf8″/ , entro 30 giorni a partire dalla data della presente comunicazione.

Cordiali saluti

Attenzione

Ti preghiamo di non rispondere a questa mail e di non utilizzare questa casella postale, il messaggio è generato automaticamente.

Cosa è successo?

A parte la discussione che si potrebbe aprire sul contenimento della spesa per una casella email che costa 1 euro l’anno e che fa semplicemente sorridere, l’email sta arrivando anche a quei docenti che usano la casella abitualmente, quindi rappresenta un rischio di chiusura non solo per chi la usa sporadicamente.

Inoltre c’è da precisare che la casella registra gli accessi diretti e non, ad esempio, le operazione di mail forwarding, quelle, cioè, che comportano il reindirizzamento dei messaggi ad altra casella in automatico.

Come risolvere?

Se fate caso il link riportato è troncato alla parola “token”. Mentre esso dovrebbe contenere tutto il testo in grassetto. Il link chiaramente darà errore e non consentirà di effettuare la cosiddetta conferma. Infatti provando a cliccare sul link come viene inviato si ottiene una pagina di errore:

Per effettuare l’operazione correttamente è necessario copiare tutto il testo del link che è riportato in grassetto sulla barra degli indirizzi di un qualsiasi browser. Eseguite questa operazione preferibilmente da PC. Attenzione: non copiate il link su google ma sulla barra degli indirizzi come in figura:

Successivamente premete invio, dovrà apparire la seguente schermata affinché la conferma sia andata a buon fine:

Nel caso in cui ci sia qualcosa che non va il messaggio restituito potrebbe essere il seguente:

Resta il ragionevole dubbio su quanto sia il contenimento della spesa prodotto da una simile operazione che comporta disagi per i docenti che non riescono a risolvere il problema perdendo la casella e tutto il suo contenuto.
Nel caso in cui sia stata revocata la casella di posta, è possibile ripristinarla attraverso tre semplici passi come descritto nella nostra guida cliccando qui. Attenzione: il recupero comporta la creazione di una nuova casella ed è possibile solo dopo che la presente è stata revocata definitivamente con perdita inevitabile dei dati.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Professione Insegnante ha bisogno di te

Vuoi darci una mano? Donaci un caffè per mantenere il nostro sito e i servizi agli insegnanti sempre aggiornati.
Puoi donare con qualsiasi carta di credito.


Abbiamo bisogno di te


Non sei ancora socio?
scopri cosa puoi fare in PI

This will close in 20 seconds