I docenti precari ci chiedono continuamente informazioni su quali siano le conseguenze cui si va incontro in caso di sciopero. Lo sciopero è un diritto sancito dalla costituzione e pertanto esso non rappresenta in alcun modo interruzione di servizio.


Il giorno di sciopero risulta essere a tutti gli effetti giorno di servizio ai fini del calcolo dei 180 giorni per i docenti precari e del punteggio utile alla maturazione del servizio. Il giorno di sciopero, quindi, non influisce in alcun modo sul conteggio dei giorni di servizio.

Vale la stessa cosa per i docenti neo immessi che dovranno assicurare 180 giorni di servizio e 120 di attività didattica. Ambedue i conteggi resteranno inalterati in caso di sciopero.

Il giorno di sciopero risulta altresì giorno di servizio ai fini del cumulo del tempo lavorativo utile alla maturazione dell’assegno pensionistico, tuttavia il giorno di sciopero non contribuisce alla somma dell’assegno pensionistico poiché non percependo, il lavoratore, stipendio per quel giorno, egli non versa i relativi contributi.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Professione Insegnante ha bisogno di te

Vuoi darci una mano? Donaci un caffè per mantenere il nostro sito e i servizi agli insegnanti sempre aggiornati.
Puoi donare con qualsiasi carta di credito.


Abbiamo bisogno di te


Non sei ancora socio?
scopri cosa puoi fare in PI

This will close in 20 seconds