Dopo l’uscita di Bianchi che ha trovato anche qualche accoglienza positiva da parte di docenti e dirigenti scolastici, il ministro cambia idea e si corregge. “Non ci sarà alcuna normativa nazionale ma solo una decisione del collegio dei docenti”.

Una frase che da sola dice tutto e precisamente:


  • L’introduzione avverrebbe a costo zero, quindi nessuna ora aggiuntiva. Occorrerà togliere ore ad altre discipline.
  • Non si capisce quale docente interno alla scuola media dovrebbe avere questo incarico. Al momento i docenti delle materie letterarie della scuola secondaria di primo grado non è detto che abbiano i titoli per insegnare latino.

E’ importante, invece, ricordare che dal 2009 la scuola secondaria di secondo grado dura 3 ore settimanali in meno. Questo forse il Ministro non lo sa, tuttavia basterebbe ripristinare queste ore per avere anche il tempo di introdurre il latino nella scuola secondaria di primo grado.

Sul piano squisitamente didattico sarebbe interessante confrontarsi vivamente visto che gli studenti hanno seri problemi nelle competenze di base e l’introduzione di una nuova disciplina di certo non consente di migliorare la conoscenza di quelle che già con molta difficoltà vengono portate avanti tra mille difficoltà.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Professione Insegnante ha bisogno di te

Vuoi darci una mano? Donaci un caffè per mantenere il nostro sito e i servizi agli insegnanti sempre aggiornati.
Puoi donare con qualsiasi carta di credito.


Donaci un caffè


Professione Insegnante
ha bisogno di te

Vuoi darci una mano? Donaci un caffè per mantenere il nostro sito e i servizi agli insegnanti sempre aggiornati.
Puoi donare con qualsiasi carta di credito.


This will close in 20 seconds