Ciò a cui stiamo assistendo negli ultimi giorni è qualcosa che sicuramente rappresenta il culmine di un lungo periodo di decadenza dell’istituzione scuola.

Se qualche decennio fa la scuola rappresentava un presidio di legalità e cultura e, al suo interno, l’insegnante era il depositario di quei saperi cui attingere per accingersi ad essere cittadini consapevoli, adesso la stessa istituzione vive un continuo crescendo di degrado e soprattutto di decadenza.


Gli ultimi due episodi balzati agli onori della cronaca parlano da soli. La ragazzina in abbigliamento non consono che induce l’insegnante ad un commento forse troppo forte, rappresenta sicuramente un messaggio che non va sottovalutato.

La scuola è luogo di elaborazione dei saperi oltre che di crescita culturale ma molti studenti e molti genitori forse lo hanno dimenticato. La scuola sembra essere diventato luogo da frequentare passivamente, poi arriva la pagella e finalmente si potrà fare altro.

Ne abbiamo maggior consapevolezza quando leggiamo del prof. picchiato per aver rimproverato energicamente i suoi studenti. Non una reazione da parte di uno di loro, no. Una spedizione punitiva in piena regola organizzata da adulti. Ed è qui che vediamo sempre più la gravità di una istituzione presa a calci.

Sì, vero, è stata aperta una indagine ma nel frattempo chi dirige tutta la Scuola italiana che fa? Avete forse sentito dire qualcosa al Ministro Bianchi? Non una parola a difesa degli insegnanti e dell’istituzione che rappresenta, non un cenno di condanna di tutto ciò che deturpa l’immagine di una istituzione che dovrebbe essere protetta e rispettata ogni santo giorno.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Professione Insegnante ha bisogno di te

Vuoi darci una mano? Donaci un caffè per mantenere il nostro sito e i servizi agli insegnanti sempre aggiornati.
Puoi donare con qualsiasi carta di credito.


Donaci un caffè


Professione Insegnante
ha bisogno di te

Vuoi darci una mano? Donaci un caffè per mantenere il nostro sito e i servizi agli insegnanti sempre aggiornati.
Puoi donare con qualsiasi carta di credito.


This will close in 20 seconds