Annunci

Appare fin troppo chiaro che l’obbligo del Green Pass sia stato mal digerito dai docenti in quanto unico strumento di sicurezza nelle scuole.

Inutile nascondersi ma dopo la scomparsa del distanziamento obbligatorio, le classi pollaio e il consiglio di tenere aperte le finestre, i docenti hanno dovuto constatare che la certificazione verde è rimasta l’unica seria misura a sostegno della sicurezza contro il covid.

Di recente si rincorrono voci secondo le quali sarebbe opportuno o che anche i genitori, quelli che accompagnano i propri figli dentro l’edificio scolastico, debbano forse essere provvisti di Green Pass.

Se gli adulti che entrano a scuola devono essere provvisti di certificazione verde, perchè non viene richiesta anche ai genitori?

In effetti l’idea non è proprio sbagliata se si pensa alla scuola dell’infanzia e alla primaria. Nel primo caso è molto frequente, quasi prassi, che i genitori accompagnino i propri figli all’interno dei locali scolastici.

Abbiamo creato un sondaggio per sapere cosa ne pensano gli insegnanti. Al sondaggio hanno risposto 5000 persone.

Più dell’80% degli insegnanti ritiene opportuno il Green Pass per i genitori che entrano negli istituti scolastici.

Tra i commenti al post sul sondaggio diversi docenti che in effetti ritenevano fossero necessarie altre misure oltre al Green Pass per i genitori. Nelle scuole secondarie di secondo grado sarebbe opportuno vaccinare anche gli studenti e chiedere loro la certificazione.

Altri chiedevano l’uso dei tamponi salivari a tappeto e non a campione. Insomma, una richiesta di maggiore sicurezza da parte di tantissimi insegnanti stufi di essere gli unici a dover rappresentare una misura di sicurezza contro il covid.
Ecco il link al sondaggio

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •