E’ quanto è successo oggi presso il liceo classico Arnaldo di Brescia dove pare che la dirigente abbia chiesto al collaboratore scolastico di lavarle i vetri dell’auto. Ciò ha scatenato le proteste degli studenti che hanno occupato il cortile della scuola per una assemblea di oltre un’ora.


La richiesta sarebbe stata fatta qualche giorno fa ma si è diffusa solo oggi, giorno in cui il bidello è assente per un normale permesso.

Gli studenti hanno mostrato cartelli con la scritta “io sono Gerardo” e post it diffusi in giro per la scuola. “La richiesta della preside è stata una umiliazione per il nostro bidello – dice uno studente – Protestiamo e ci opponiamo tutti a questa richiesta assurda“.

Dal canto suo la Dirigente che è di prima nomina presso l’istituto si difende dicendo che è stato il collaboratore scolastico a offrirsi volontario per lavare l’auto,

La vicenda fa riflettere per tanti aspetti, a tratti allucinanti. Primo fra tutti un gesto che umilia la posizione di un collaboratore scolastico addirittura storico per l’istituto. E’, comunque, da ammirare il gesto di solidarietà fatto dagli studenti i quali forse sono più maturi e coraggiosi dello stesso personale scolastico e non ci hanno pensato due volte a protestare energicamente.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Professione Insegnante ha bisogno di te

Vuoi darci una mano? Donaci un caffè per mantenere il nostro sito e i servizi agli insegnanti sempre aggiornati.
Puoi donare con qualsiasi carta di credito.


Abbiamo bisogno di te


Non sei ancora socio?
scopri cosa puoi fare in PI

This will close in 20 seconds