Per la prima volta nella storia degli esami di Stato mancano addirittura i Presidenti di Commissione. in tempo di pandemia, tantissimi insegnanti e dirigenti scolastici degli istituti comprensivi hanno deciso di non fare domanda e non candidarsi ad un lavoro gravoso e spesso poco remunerato.

Ricordiamo che mentre i dirigenti scolastici degli istituti di istruzione secondaria superiore sono obbligati a rendersi disponibili, non è così per chi dirige un istituto comprensivo. I docenti che si possono candidare, invece, devono aver svolto almeno 10 anni di servizio in ruolo.


Sta di fatto che quest’anno per le oltre 12.000 commissioni di esami di Stato mancano all’appello ben 1.800 presidenti di Commissione, il 15%.

Il problema si pone in particolare modo nelle regioni del centro e del Nord Italia. Per un compenso di circa 1000 euro netti molti non si sono sentiti di allungare il proprio lavoro e avere ulteriori aggravi di responsabilità. Sicuramente tutto questo è anche segno del tempo e di questo anno scolastico difficile e stressante. Gli uffici scolastici regionali hanno riaperto i termini per ripresentare domanda e hanno rivolto un appello di responsabilità ai dirigenti che non hanno dato la loro disponibilità.

In Lombardia mancano ben 540 presidenti, in pratica una commissione su 4 ne è sprovvista, segue Emilia Romagna con 230 Presidenti, Lazio con 280 presidenze vacanti, 1 su 5.

E’ molto improbabile che tali carenze vengano sanate in così pochi giorni, Il 20 giugno si parte con la seduta plenaria. Quest’anno con il ritorno delle due prove scritte gli esami prendono il via il 22 giugno con la prima prova e si protrarranno sino alla prima settimana di luglio. Nel caso in cui non si dovessero trovare sufficienti presidenti è possibile che gli USR decidano di affidare due commissioni ad ogni presidente con eventuale allungamento delle procedure fino a metà luglio.

Ad incidere sulle scelte sicuramente il compenso fermo, inchiodato al 2007 quando gli attuali maturandi muovevano i primi passi.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Professione Insegnante ha bisogno di te

Vuoi darci una mano? Donaci un caffè per mantenere il nostro sito e i servizi agli insegnanti sempre aggiornati.
Puoi donare con qualsiasi carta di credito.


Donaci un caffè


Professione Insegnante
ha bisogno di te

Vuoi darci una mano? Donaci un caffè per mantenere il nostro sito e i servizi agli insegnanti sempre aggiornati.
Puoi donare con qualsiasi carta di credito.


This will close in 20 seconds