Annunci

Una delle domande più frequenti di questi ultimi giorni riguarda le ferie per il personale a tempo determinato. Occorre intanto specificare la differenza tra incarico al 30 giugno ed incarico al 31 agosto. E’ chiaro che faremo riferimento solo ad incarichi al 31 agosto, gli incarichi al 30 giugno per ovvi motivi non sono nella posizione di godere delle ferie visto che queste vanno godute oltre il termine del servizio. Per questi docenti c’è un vulnus insito nella mancata monetizzazione delle ferie per cui sarebbe da aprire un apposito argomento di discussione.

Prenderemo in esame, quindi, i contratti al 31 agosto. Per questi contratti le ferie vanno calcolate in base a quanto dice il CCNL del 29-11-2007, art 19/2. Esso nello specifico indica che le ferie vanno calcolate in proporzione al servizio. Occorre quindi fare un calcolo in base ai giorni di servizio effettuati. Il numero dei giorni di ferie per il personale della scuola (ruolo o non di ruolo) è di 30 giorni per chi ha meno di 3 anni di servizio e 32 per chi ha più di 3 anni di servizio. Il contesto del servizio in questo caso riguarda anche il personale a TD che abbia precedenti anni di servizio di almeno 180 gg.

Il calcolo quindi va fatto nel seguente modo:

gg_di_ferie= 30* gg_di_servizio/360 se si hanno meno di 3 anni di servizio
gg_di_ferie= 30* gg_di_servizio/360 se si hanno più di 3 anni di servizio.

Quindi ad esempio un insegnante che ha effettuato 200 giorni di servizio ed è al suo primo anno ha diritto a 30*200/360 = 16,67 ovvero 17 giorni di ferie.

Un insegnante che ha accumulato 240 giorni di servizio ed è al suo quarto anno di insegnamento (anni in cui non avrà svolto meno di 180 giorni) ha diritto a 32*240/360 = 21,33 giorni, quindi 21 giorni.

I giorni di servizio vanno calcolati in base a quanto prevede il contratto e comprendono ANCHE i giorni di ferie. Quindi un insegnante che è entrato in servizio il 1 settembre e termina il 31 agosto ha accumulato 360 (365 per l’esattezza) giorni di servizio e non solo quelli in cui si è recato a scuola. Se non fosse così il docente a tempo determinato non accumulerebbe mai il massimo dei giorni di ferie.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •