Cerca su Prof-Ins

Il simulatore sostegno di PI

News dai blog

 

Ultimi utenti registrati

  • nardi
  • patsil
  • tomciohomcio
  • thomasteofilas
  • pirozzo
  • csdvgssawqq
  • PSeba
  • CaterinaFerrera
  • PasqualinaLuciano
  • 9cfl6h834

Abbonati alle news!

Seguici su Facebook

Accedi

Accedi con Facebook o Twitter

I gettoni di Libero

Professionisti Scuola lancia il servizio di assistenza da remoto nella compilazione della domanda per le graduatorie ad esaurimento

 

 

 

Si potrà, tramite un modulo di prenotazione online, mettersi in lista per ottenere assistenza direttamente da casa nella compilazione della domanda di aggiornamento per le GAE. In una prima fase si raccoglieranno le adesioni al servizio per poi comunicare agli interessati la guida e le modalità.

 

Leggi tutto...

Chi c'è on line

Abbiamo 169 visitatori e nessun utente online

Newsletter Prof-ins

Iscriviti alle nostre newsletter se vuoi essere aggiornato costantemente con le nostre notizie. Siamo oltre 2000 e cresciamo ogni giorno di più
Ricezione
Privacy e Termini di Utilizzo

News da CGIL

 

Professione insegnante si estende su Facebook. Un gruppo di insegnanti tra i più frequentati della rete in cui trovare gli articoli di questo sito, commentarli condividerli. Un gruppo in cui porre quesiti e trovare le risposte di oltre 15.000 colleghi. Se sei un utente FB iscriviti subito clicca qui.

 

 

 

Il Tar ordina al Miur di mostrare le carte del concorso a cattedra

Accolto dal Tar Lazio il ricorso di docenti che avevano chiesto al Miur di poter visionare atti e documenti relativi al concorso in atto. Si addensano nubi minacciose sul concorso a cattedra. 
Il rischio che la procedura concorsuale, arrivata ormai alla conclusione, si possa complicare è concreto. 
Queste nubi nere e minacciose si materializzano attraverso un perentorio ordine del Tar Lazio, che impone al Ministero dell’istruzione di mostrare le carte relative al processo di selezione, come richiesto da numerosi concorrenti nelle settimane successive agli scritti. 
Nello specifico, bisogna ricordare che questa imposizione deriva da una richiesta di alcuni candidati di ottenere dal Miur la documentazione relativa al bando di concorso, per verificare l’attendibilità e la regolarità degli atti relativi al suo svolgimento. 
Il silenzio assordante del Miur, rispetto a tale legittima richiesta, ha spinto i richiedenti a ricorrere al Tar per ricevere le carte. Tale ricorso, in concomitanza con la pubblicazione del nuovo codice di comportamento per gli uffici e funzionari della pubblica amministrazione, ha spinto con convinzione il TAr Lazio, ha multare il ministero dell’Istruzione per la reticenza dimostrata e ad imporre contestualmente l’immediata consegna della documentazione e delle tabelle allegate. 

Leggi tutto: Il Tar ordina al Miur di mostrare le carte del...

Concorso a cattedre: modello di accesso agli atti

 

 

 

 

 

 

ISTANZA DI ACCESSO AGLI ATTI RELATIVI ALLE PROVE SCRITTE/ORALI DEL CONCORSO DI CUN AL DDG N. 82 DEL 24.9.2012 

 

Al Dirigente USR _________

 

 

 

UFFICIO CONCORSI DOCENTI

 

 

 

 

 

 

 

 

Il/La sottoscritt___________________________________________________________________

nato/a a ______________________________________________il ________________________,

residente a _____________________________ in via___________________________________

documento d’identità_________________________________________________, nella qualità di candidato/a che ha partecipato alla prova scritta del concorso di cui sopra, per la classe di concorso _____________________, e pertanto titolare di un interesse diretto, concreto e attuale,

 

Leggi tutto: Concorso a cattedre: modello di accesso agli atti

CONCORSO DOCENTI: MANCATO SUPERAMENTO PROVE SCRITTE - ACCESSO AGLI ATTI

 

 

Il CSMP in seguito alla pubblicazione da parte dell’USR della Campania dell’elenco dei candidati al Concorso Docenti ammessi alle prove orali per le diverse classi di concorso, comunica che, per coloro che NON SONO STATI AMMESSI all’orale, è opportuno presentare l’istanza di accesso agli atti amministrativi, come da modello allegato da compilare, sottoscrivere ed inviare, con allegato il documento di riconoscimento (fotocopia Carta d'Identità e Codice Fiscale), a mezzo raccomandata a/r al seguente indirizzo: Ufficio Scolastico Regionale per la Campania – Via Ponte della Maddalena n. 5 – 80142 Napoli.

L’Ufficio Scolastico Regionale provvederà a convocare tutti i candidati che faranno richiesta per il ritiro e la visione degli atti, che potrà successivamente portare in visione presso il Centro studi MARCO POLO, al fine di valutare l’eventuale opportunità di ricorrere avverso la suddetta esclusione.

 

Per qualsiasi info si prega di contattare la segreteria generale al num. 081.828.28.28

 

Segreteria CSMP

Scarica gli allegati

Prove orali concorso scuola: tutte le indicazioni

Riassumiamo in un unico compendio tutte le ultime istruzioni fornite dal Miur in merito allo svolgimento delle prove orali del concorso a posti e cattedre per il personale docente. La prova orale ha per oggetto le discipline di insegnamento e si svolge distintamente per ciascun posto o classe di concorso. A tal proposito il Miur precisa che ciò vale anche per gli ambiti disciplinari, a meno che il superamento della prova relativa a una classe di concorso non sia condizione necessaria per essere ammessi a sostenere l'orale di altra classe di concorso ricompresa negli stessi ambiti (ad es.: prova di italiano, storia, geografia ed educazione civica per gli ambiti 4 e 9). Fuori da quest'ultima ipotesi, i candidati devono sostenere separatamente le prove orali previste per ciascuna classe di concorso dell'ambito (ad es., per l'ambito 7, la prova orale comune di filosofia deve essere sostenuta sia per l'A036 che per l'A037).

Leggi tutto: Prove orali concorso scuola: tutte le indicazioni 

Concorso docenti: chiarimenti svolgimento prove pratiche

 

 

                                    

In risposta ai quesiti pervenuti da vari Uffici scolastici regionali, il Miur ha fornito alcune precisazioni in ordine alle modalità di svolgimento della prova pratica relativa all’Ambito 1 (classi di concorso A025 – Educazione artistica e A028 – Disegno e storia dell’arte).

Secondo il bando di concorso la prova pratica consiste nella:

Leggi tutto: Concorso docenti: chiarimenti svolgimento prove...

Concorso 2012: a macchia di leopardo la correzione degli scritti

 E' passato più di un mese dalla fine delle prove scritte del concorso per insegnanti. Le correzioni vanno avanti: in alcune regioni e/o classi di concorso sono finite, e si sa già quando sarà il test successivo, in altri casi ancora non si sa nulla.

Leggi tutto: Concorso 2012: a macchia di leopardo la...

La risposta ai dubbi sul primo quesito nella prova scritta del concorso a cattedra A047/A049

Il quesito dubbio nella prova scritta del concorso a cattedra per le classi di concorso A047/A049 è il seguente:
“Dato un polinomio P(x) di grado dispari dimostrare che esiste almeno un valore di x per cui P(x) = k. Disegnare qualitativamente il grafico di f(x) = 4x^5-5x. Descrivere al variare di k il numero di soluzioni dell’equazione f(x) = k”.
Con riferimento al testo ministeriale si può osservare che non è specificato se si tratti di polinomi a coefficienti reali, anzi il quesito inizia proprio con la frase che sottende una certa generalità. Tutto ciò comporta che, assunto per esempio il polinomio di primo grado P( x ) = 1- j con j unità immaginaria, l’equazione P( x ) = K non ammette alcuna soluzione reale per K appartenente a R . Su questa riflessione le Commissioni giudicatrici hanno ritenuto necessario richiedere al Ministero spiegazioni sulla corretta valutazione del quesito. La risposta elaborata dalla commissione che ha proposto la prova è la seguente:
"1. Il contesto del quesito 1 è in totale evidenza quello delle funzioni reali di variabile reale. L'enunciato di cui si propone la dimostrazione nel primo punto del quesito è classico per i polinomi a coefficiente reali ed è invece banalmente falso per polinomi a coefficienti complessi. Il candidato avrebbe quindi dovuto comprendere dal contesto che il polinomio P si deve assumere a coefficienti reali. Inoltre, essendo il quesito a risposta aperta era possibile per il candidato argomentare sulla questione.
2. Per quanto riguarda il primo punto del quesito, si ritiene quindi che debba essere considerata corretta la risposta di un candidato che abbia dimostrato l'enunciato nell'ipotesi che i coefficienti del polinomio P sono numeri reali, anche se tale ipotesi non è scritta esplicitamente nel testo del quesito; si possa considerare corretta anche la risposta di un candidato che abbia affermato, con adeguate motivazioni, che l'enunciato non vale nel caso di coefficienti complessi.
3. Si sottolinea che le considerazioni precedenti si riferiscono esclusivamente al primo punto del quesito n. 1 e che la risposta alla rimanente parte del quesito n. 1 è indipendente dall'interpretazione che si dà al primo punto. "
Questa risposta risolverà probabilmente i dubbi della commissione giudicatrice, ma lascia del tutto irrisolti i problemi legati all’ambiguità formale della traccia con tutti i risvolti di possibili ricorsi amministrativi.

Concorso: criteri per la valutazione delle prove scritte

 

Ricordiamo i criteri per la valutazione delle prove scritte, indicati dal Miur nell’avviso del 15 gennaio 2013.

 

Griglia per la valutazione della prova e calcolo del punteggio

 

Leggi tutto: Concorso: criteri per la valutazione delle...

Forzature nella nomina dei vigilanti al concorso a cattedra?

FARE LA VIGILANZA NON E' OBBLIGATORIO

Se da un lato il compenso previsto per un commissario è di soli 209,24€, a cui si aggiungono 0,50€ (50 centesimi) per ogni compito corretto, per i comitati di vigilanza spetta un compenso di 20,92€ per ogni giornata di impegno.

Leggi tutto: Forzature nella nomina dei vigilanti al...

Concorsone tra mal tempo e slittamenti.

Confermate le prove per il concorso previste per mercoledì 13 febbraio e per i giorni successivi, salvo diverso avviso che sarà eventualmente pubblicato sul sito del Miur.

Leggi tutto: Concorsone tra mal tempo e slittamenti.