Sidebar

22
Lun, Lug

Ci giunge questa lettera da parte dell'avv. Maurizio Benincasa dell'associazione 20 novembre 1989.

 

Innanzitutto trovo singolare che l’avvocato Nocera commenti un provvedimento di un giudice ordinario senza neppure ritengo avere letto per intero l’ordinanza e le motivazioni che sorreggono quella decisione, senza neppure conoscere la vicenda, per certi versi drammatica, in cui la bambina oggetto della tutela del provvedimento viveva, e ciò non perché non si possano criticare le decisioni dei giudici ,(ci mancherebbe altro), ma semplicemente perché chi svolge la funzione di giurista, secondo il mio parere, ha un onere in  più e maggiore rispetto al comune cittadino, costituito dal fatto che i provvedimenti prima di criticarli bisognerebbe almeno leggerli.

Leggi tutto: Ricorso vinto su...

"La diffusione di un messaggio diffamatorio attraverso l’uso di una bacheca “facebook” integra un’ipotesi di diffamazione aggravata ai sensi dell’art. 595 terzo comma cod. pen., poiché trattasi di condotta potenzialmente capace di raggiungere un numero indeterminato o comunque quantitativamente apprezzabile di persone; l’aggravante dell’uso di un mezzo di pubblicità, nel reato di diffamazione, trova, infatti, la sua ratio nell’idoneità del mezzo utilizzato a coinvolgere e raggiungere una vasta platea di soggetti, ampliando – e aggravando – in tal modo la capacità diffusiva del messaggio lesivo della reputazione della persona offesa, come si verifica ordinariamente attraverso le bacheche dei social network, destinate per comune esperienza ad essere consultate da un numero potenzialmente indeterminato di persone, secondo la logica e la funzione propria dello strumento di comunicazione e condivisione telematica, che è quella di incentivare la frequentazione della bacheca da parte degli utenti, allargandone il numero a uno spettro di persone sempre più esteso, attratte dal relativo effetto socializzante. 

Leggi tutto: Cassazione: diffamare...


Questo mio intervento sulle classi pollaio terrà presente il contesto normativo, che ha confermato sostanzialmente l’incostituzionalità delle classi pollaio e di conseguenza di quelle super-pollaio.
Bene, partiamo da una sentenza del 
T.A.R del Molise del 2012 che mette in evidenza tutti i limiti del DPR 81/09 ( Governo Berlusconi. Ministro Gelmini ), condizionato pesantemente da motivi di contenimento della spesa pubblica, tanto da innalzare il numero massimo di alunni per classe. 

Leggi tutto: Classi pollaio. La...

L'ultima beffa della legge 107 riguarda proprio il bonus merito. Quello che stabilisce chi sono i docenti bravi e chi i meno bravi. In questi giorni la maggior parte dei docenti "bravi" ha ricevuto il famoso bonus in prossimità della pausa natalizia. Molti docenti si sono detti delusi per quel che hanno ricevuto.

Leggi tutto: Bonus merito, 800 euro...

Non è passata neanche la pausa delle festività che ci troviamo a leggere sui quotidiani e ad assistere a interviste di esponenti di ANP che bocciano l'accordo sulla mobilità.
Per la verità piace poco anche a me ma il problema non è se piaccia o no. Ciò che desta molto stupore è la motivazione che evidentemente dimostra che da parte dei DS c'è una consapevolezza di perdita di potere.

Leggi tutto: Accordo mobilità, ANP:...

L’anno che sta per concludersi rappresenta probabilmente il punto più basso mai toccato dalla Scuola italiana negli ultimi decenni. A diciotto mesi dalla sua approvazione, la Legge 107/2015 continua a produrre effetti deleteri sul funzionamento del sistema scolastico su tutto il territorio nazionale.

Leggi tutto: Scuola, tempo di...

Il 15 dicembre 2016 abbiamo tenuto, insieme all’Associazione nazionale “Per la Scuola della Repubblica, all’Associazione Insegnanti di sostegno e ai Partigiani della Scuola Pubblica, un seminario nazionale di formazione dal titolo “Dall’integrazione all’inclusione: L’attività di sostegno alla luce della delega contenuta nella legge n. 107/2015”.

Leggi tutto: Riforma del sostegno:...

A tutti è noto il nuovo modo di erogazione del bonus 500 euro. Un modo un po' farraginoso sia per la necessità di dotarsi dell'identità digitale SPID, sia per il fatto che una volta entrati nella piattaforma della carta del docente non si trova quasi nessun esercente soprattutto per i dispositivi informatici e gli oggetti strumentali per l'insegnamento.

Leggi tutto: Carta del docente:...

Caro onorevole,

Finalmente! Finalmente assistiamo ad una sua uscita da un settore che di fatto non la vede tra i migliori esperti. Ho fatto veramente molta fatica a cercare di capire il senso del suo ruolo ma poi mi sono reso conto che un senso non c'era.

Leggi tutto: Lettera aperta: un...

Cara Ministra, 

Leggiamo da più parti che lei da un lato spiega di cercare dialogo ascoltando gli insegnanti ma dall'altro poi dice: "avanti tutta con la 107". Ci chiediamo che senso abbia voler ascoltare gli insegnanti se ha già deciso cosa fare.

Leggi tutto: Cara Ministra Fedeli,...

Il 5 settembre 2015 il MIUR veniva commissariato dal prefetto Gabrielli, che seguendo le richieste del Consiglio di Stato nominava commissario ad acta che adempia ad un compito ben preciso: ripristinare le ore tagliate dalla riforma Gelmini negli istituti tecnici e professionali.

Leggi tutto: Abrogare parte della...

A breve molti colleghi provvederanno anche a scegliere un pc da usare per il loro lavoro. Mi permetto di proporre alcuni consigli.

Dimensione

Se non avete particolari esigenze visto che il pc occorre portarlo con se e spesso lo porterete anche in classe è preferibile un 13.3" che alla fine consuma

Leggi tutto: Il PC del docente,...