26
Mer, Giu

Il corvo dell'Huffington Post  raramente sbaglia e ieri dava al Miur come certo il Dirigente Scolastico Salvatore Giuliano del liceo Majorano di  Brindisi, già  collaboratore dei Ministri Giannini e Fedeli e già  sostenitore della legge 107/2015, oggi critico sulle politiche scolastiche del  PD, ma  che in passato ha appoggiato apertamente, già designato il 2 marzo ministro in pectore da Luigi Di Maio prima del voto del 4 marzo. 

Leggi tutto: La strana sorte degli...

Gentile Matteo Renzi,  Gentili Ministre Giannini e Fedeli, oggi, con viva e vibrante soddisfazione,  vi voglio proprio salutare!

Lei, Senatore Renzi, se lo ricorda quando faceva  il Maestro alla lavagna per spiegarci la "Buona scuola", perché noi protestavamo e non la volevamo, e lei ci ha trattati da idioti che non capiscono? E  noi docenti lì a dover ascoltare la sua saccenza e arroganza, noi che capivamo fin troppo bene dove si andava a parare?

Leggi tutto: Renzi, Giannini,...

Gentile Ministro della Pubblica Istruzione (Salvatore Giuliano o chi per Lei) oggi parliamo di scuola primaria.Così, tanto per cambiare. E mi permetto di parlarne io, umile e semplice maestra che da qualche tempo bazzica tra aule più o meno fatiscenti e banchi più o meno sgangherati. Tanti suoi colleghi ministri si sono avvicendati nel corso di questi miei primi 30 anni di scuola  e ognuno ha detto e, soprattutto, "fatto" la sua, in materia scolastica.

Leggi tutto: Lettera aperta di una...

Oggi mi sono svegliata con questa bella notizia appurata da Il Fattoquotidiano: con la spending review il Miur taglia sulla scuola ben 160 milioni di euro!

36 milioni in meno per il 2018, altri 36 nel 2019, poco più di 35 nel 2020. E ancora: 18 milioni in meno per il 2018, 19 in meno per il 2019 e 17,2 milioni in meno per il 2020. Tagli, tagli e ancora tagli al fondo di funzionamento delle scuole e per il miglioramento dell’offerta formativa.

Leggi tutto: L’ultimo regalo del...

Ho più volte detto che non sono interessato al toto ministri, per quanto riguarda la poltrona della Minerva.( Miur).

Ho più volte però detto, già  a partire dal 2 marzo,  che non mi riconoscevo e non mi riconosco  affatto  in un ministro in pectore  che da dirigente scolastico, dalla sua presidenza  brindisina e poi con incarichi al Miur prima con Giannini e poi con Fedeli,   ha appoggiato la legge 107 e invitato il premier Renzi ad andare comunque avanti, malgrado i docenti si opponessero massicciamente  ad una legge come quella della "Buona scuola", invitando addirittura a non scioperare il 5 maggio 2015.

Leggi tutto: Al Miur vorrei un...

Di queste ore il totoministri che, da donna e da insegnante, oltre che da cittadina italiana, mi interessa particolarmente. Perché  osservo che tra i nomi dei 13 possibili ministri compaiono soltanto 4 donne: Simona Bordonali al Ministero per i Disabili; Giulia Grillo alla Sanità; Elisabetta Trenta  alla Difesa e Laura Castelli alla Semplificazione. Una rappresentanza femminile piuttosto bassa: meno di un quarto! E dire che di professionalità trasversali al femminile ce ne sono in ogni campo, settore e professione. Infatti da insegnante mi impegno nello sfatare pregiudizi circa le possibilità professionali delle donne.

Leggi tutto: Perché così poche donne...

Internet e il libro, due mondi diversi che non avrebbero nessun motivo per entrare in contrasto, o escludersi a vicenda. Se non ci fossero dietro interessi economici e pigrizie intellettuali, la faccenda sarebbe molto chiara: internet è uno strumento d’informazione e di comunicazione, che richiede un sapere pregresso e già strutturato, se non altro per sapere cosa cercare nella Rete e per essere in grado di verificare l’attendibilità dei contenuti;

Leggi tutto: Internet e noi

Gli insegnanti, quando il gioco si fa duro, sono messi al margine. A detta di molti non hanno le competenze organizzative, gestionali...Nella quotidianità scolastica, però non è così!

Avevo sostenuto Bianca Laura Granato!

Poco prima delle elezioni del 4 marzo si parlava di un Ministro-insegnante da parte del M5s. La candidatura aveva un volto: Bianca Laura Granato. Insegnante di lettere, quindi esperta di aula. La sua figura, inoltre, esprimeva l'opposizione alla L.107/17, che ha contribuito allo scivolone elettorale di M. Renzi.

Poi, però...

Leggi tutto: “Quando il gioco si fa...

Premetto: sono briciole, ma a quanto pare tanto attese visto che, quotidianamente, sentiamo chiedere: "Quando arrivano gli arretrati e l'aumento? "

Eh già, visti i miseri stipendi degli insegnanti anche pochi spiccioli possono essere tanto attesi, purtroppo!

Tanto è vero che ci siamo lasciati  ispirare  dagli appelli  del Papa Francesco  che  ai partecipanti al congresso mondiale promosso dalla Congregazione per l'Educazione Cattolica, ricevuti in Vaticano  disse: "Insegnanti malpagati perché lo Stato non ha interesse".

Ci siamo illusi con le parole di illustri uomini come Imposimato che definì immorali  gli stipendi  degli insegnanti. 

Leggi tutto: Entro maggio arretrati;...

 

 

Il sindacato oggi diretto da Sinopoli, che esce sonoramente sconfitto nelle elezioni RSU ddell'aprile scorso, è  stato da  sempre organico alle politiche scolastiche del PD e a quelle dei DS prima.

Ha sempre appoggiato il dirigente manager, la politica premiale nelle scuole ( ricordate il concorsone nel 2000?), l'autonomia scolastica  di Bassanini, la logica del Fis ( salario aggiuntivo) e della sua contrattazione e le elezioni  RSU di istituto.

Leggi tutto: La Flc Cgil si schiera...

 Il docente perfetto non esiste come non esiste la perfezione. Ma addirittura leggere un decalogo sul docente perfetto da parte di un genitore mi ha fatto venire in mente un'altra bella domanda:  Esiste il genitore perfetto?

Quale autorevolezza e competenza  ha un genitore nello stabilire le qualità del perfetto docente?  Io ho studiato pedagogia e psicologia eppure non mi sento altrettanto certa che esista un solo modo di essere docenti o un solo modo di essere genitori (e studenti/ figli). Ne  incontrati di genitori in 20 anni di carriera!  Genitori e docenti sono come due coopiloti: il genitore guida a casa, il docente  a scuola. Tale distribuzione di compiti, in un clima di  fiducia, collaborazione e rispetto reciproci,  permetterà (permetterebbe)  al fanciullo di crescere al meglio e diventare un adulto equilibrato e sereno. 

Leggi tutto: Esiste il genitore...

 

 

Gravissimo episodio di violenza in una scuola materna di Napoli nel popoloso quartiere di Fuorigrotta. Una madre di trent'anni  manda all'ospedale San Paolo con trauma cranico, dopo averla selvaggiamente picchiata, una maestra cinquantenne della "Leopardi ". I sindacati napoletani, tranne un comunicato stampa che il sindacato Codacons fa girare sul web, non hanno fatto nulla.  Forse si sono limitati a leggere la notizia dagli articoli di Bianca De Fazio sulla pagina locale de La Repubblica. Vergogna!

Leggi tutto: Nuova violenza e i...