20
Mer, Feb

È ancora presto per capire la riformulazione della seconda prova del nuovo Esame di Stato.

Per il Liceo Classico si richiederà una traduzione che dovrebbe risultare agevolata dalla presenza di un ante testo e post testo in italiano,  cioè una facilitazione per inquadrare il brano proposto. In pratica verrebbe adottata la formula già sperimentata da alcuni anni nelle Olimpiadi della Cultura Classica. 

Seguirebbero - si legge nella proposta- domande di commento; greco e latino andrebbero proposte entrambe ai candidati. 

Proporre greco e latino insieme e non ad anni alterni mi sembra una buona cosa, per evitare che tra le due ne venga trascurata una dagli studenti, quella che prevedono non sia oggetto di prova. 

Significa che il pensiero classico va letto congiuntamente, che greco e latino devono essere insieme. 

Leggi tutto: Seconda prova all'Esame...

Sezione "Filo di Arianna" di Libero Tassella.

1 )Il docente comunica tempestivamente  prima dell'inizio dell'orario di lavoro l'assenza anche nel caso di prosecuzione della stessa, art.17 comma 10 CCNL 2007. Per la formalizzazione scritta dell'istanza il docente,  la invia contemporaneamente via e-mail  o via  fax alla scuola sin dal primo giorno di malattia indicando dove è  reperibile in caso di visita di controllo.

fShare
5
Leggi tutto: Assenze per malattia,...

Premesso che quella del coordinamento nel consiglio di classe  non è  un'attività obbligatoria ma aggiuntiva, la nomina a coordinatore deve  essere formalizzata dal DS con la definizione precisa  dei  compiti del coordinatore nel corso dell'anno scolastico.

I coordinatori  di classe devono poi avere un compenso forfettario a carico del Fis. Visto l'importanza strategica della funzione  questi compensi, pur con i limiti delle risorse in capo al Fis, non devono  essere simbolici  sol perché  il fondo é  accaparrato da altri docenti che svolgono altre funzioni organizzative.

Mi risulta che in  alcune scuole non è  previsto alcun compenso per i coordinatori di classe oppure un compenso simbolico che non va oltre i 30 euro netti.  In questo, a mio avviso,  le RSU dovrebbero al tavolo contrattuale battersi per retribuire il lavoro del coordinatore di classe, riconoscendone l'importanza;   che ripeto non è  un'attività obbligatoria  e non è  prevista né  dall'ordinamento  scolastico né  dal contratto e non può  essere  imposta dalla dirigenza , a differenza di quella di segretario verbalizzante,  e il docente che rifiuta l'incarico  di coordinatore di classe non potrà  essere sanzionato in alcun modo.

Contratto economico 2019-21, si ripete il solito canovaccio! Si inizia con le dichiarazioni, segue l’indignazione dei sindacati e si concluderà con la firma di questi ultimi. La scena finale è facilmente prevedibile. E’ necessario rivedere il D.Lvo 29/93 e  uscire dalle priorità dei due movimenti di governo.

Contratto economico 2019-21 il solito canovaccio di dichiarazioni

Contratto economico 2019-21, si riapre il sipario. Solo un attore è cambiato. Mi riferisco al governo. Gli altri (=i sindacalisti) sono gli stessi dell’ultima tornata elettorale. Il pubblico (= il personale della scuola) assiste allo stesso canovaccio, fatto di dichiarazioni, sdegnate reazioni…

Leggi tutto: Contratto economico...

Sezione "Filo di Arianna" di Libero Tassella.

La presente scheda riguarda il solo personale docente a tempo indeterminato.

La durata massima delle assenze per malattia dei docenti è 18 mesi, che si calcolano sommando all' l'ultima  assenza per malattia, le assenze per malattia fruite nell'ultimo triennio. 

Per il calcolo rivolgersi alla  segreteria della scuola  dove sono registrate tutte le vostre assenze per malattia.

Per i primi 9 mesi, si ha diritto alla  retribuzione intera con  la sola esclusione del compenso accessorio.

Per i successivi tre mesi ad una  retribuzione al 90%

Per i rimanenti 6 mesi ad una retribuzione al 50%.

Leggi tutto: Assenze per malattia,...

La  casa editrice, la Gemma Edizioni, ha ideato nel 2015 un progetto editoriale nazionale "Progetto Scuole", con il quale bambini e ragazzi hanno l'opportunità di scrivere e di pubblicare un libro, con la collaborazione dei loro professori e con il supporto dei professionisti che compongono la casa editrice (ausilio per la creazione di contenuti, cura redazionale dei testi, editing, correzione di bozze, creazione del progetto grafico, impaginazione, revisione delle traduzioni).

L'intento è quello di offrire ai giovani l'opportunità di approcciarsi alla scrittura, rendendoli protagonisti attivi nella costruzione di un libro, con la speranza che questo promuova l'importanza della letteratura, la loro autostima e una conseguente crescita interiore e culturale.

Leggi tutto: Gemma edizioni lancia...

Ad ogni studente-lavoratore viene offerto un Patto Formativo Individualizzato, costruito sui  percorsi formativi individuali pregressi e che tiene conto delle cause degli insuccessi e degli abbandoni scolastici, delle esperienze lavorative ed extra lavorative maturate dagli studenti nel corso degli anni precedenti.

Leggi tutto: I piani di studio...

Vi propongo questa terza scheda sulle novità della prossima mobilità 2019/20. Il tavolo è  aperto da qualche settimana  e credo che  si chiuderà a dicembre, il Miur ha intenzione di accelerare i tempi.

I docenti titolari su ambito titolare,  anche i neoimmessi in ruolo 2018/19,  dovrebbero ottenere come scuola di titolarità quella in cui stanno prestando servizio  quest'anno con contratto triennale, a meno che non vogliano fare domanda di mobilità territoriale  e se hanno superato l'anno di prova, anche la domanda di passaggio di cattedra e di ruolo.

Leggi tutto: Continua la...

Oggi solo il lavoro delle insegnanti di scuola dell' infanzia è  considerato usurante. Se ne fece carico la Cgil nella scorsa legislatura, allorché  con il vecchio governo si dovevano rivedere i lavori usuranti, ipocritamente ignorando che oggi nella scuola  il lavoro è  usurante dal punto di vista psicofisico in tutti gli ordini e gradi.

Leggi tutto: Oggi solo il lavoro...

Di Maio ha annunciato la generalizzazione del tempo pieno. Ma questo tipo di organizzazione è lontana, rispetto a quella prevista dalla L.820/71. La versione attuale è quella voluta dal duo Tremonti-Gelmini. Pertanto, è necessario prima tornare alle origini. Altrimenti...

Di Maio, la dichiarazione sul tempo pieno

Leggi tutto: Di Maio prima deve...

Anche nella saggistica ci sono dei libri che vanno assolutamente letti per intero e che non possono essere riassunti, perché in ogni loro pagina c’è una verità appassionata che non può essere separata dal contesto in cui nasce, dalla realtà che descrive, dalle immagini in cui si incarna, dallo stile in cui è espressa. La scuola raccontata al mio cane di Paola Mastrocola va lasciato parlare con la sua voce; ci si accorge allora che – a parte qualche riferimento ormai anacronistico (alla SISS, al recupero dei debiti senza esame a settembre), e fatta la tara all’impossibilità di prevedere lo sviluppo ulteriore della tecnologia in questi ultimissimi anni – questo libro del 2004 centra perfettamente ed in maniera definitiva, in qualche caso addirittura profeticamente, il cuore delle ideologie che hanno portato alla devastazione della scuola come istituzione capace di trasmettere un tesoro inestimabile di saperi e di contenuti culturali, fino alla recente, dissennata proposta di non insegnare nemmeno più le discipline.

Leggi tutto: Letture. La scuola...

Un ritorno all'antico.

Già  ho affrontato il problema della nuova mobilità 2019/20   in una precedente scheda,  dove ho riportato una sintesi dei lavori della trattativa contrattuale tra Miur e sindacati rappresentativi che  in queste settimane si sta svolgendo a Viale Trastevere e che si dovrebbe concludere  il prossimo dicembre, così  come emerge dai resoconti degli stessi  sindacati partecipanti.

Leggi tutto: Speciale Mobilità.