26
Mer, Giu

Professione Insegnante, nel sostenere  la necessità  di insegnanti di sostegno specializzati  nelle scuole di ogni ordine e grado, più  volte evidenziata dallo stesso Ministro Bussetti, preso atto che ci sono docenti con contratto a tempo indeterminato e determinato che hanno già superato delle prove concorsuali e sono  altresì già  abilitati all'insegnamento nella scuola secondaria di primo e di secondo grado: sottolinea la necessità di estendere  i PAS per il sostegno, previsti nell'accordo OO.SS. e il Miur e che si tradurrà  in emendamento,  ai docenti che hanno un anno di servizio su posto di sostegno,  a prescindere dall'ordine e grado di scuola  in cui tale servizio è stato prestato di seguito elencati:

Leggi tutto: Professione Insegnante:...

Leggo di una proposta sindacale che sarà portata a breve  al Miur che riprende una mia ipotesi denominata "Svuota graduatorie" e resa nota fin dal  mese di aprile.

In pratica si tratterebbe di ottimizzare  da quest'anno le immissioni in ruolo con la stipula del maggior numero di contratti a tempo indeterminato con decorrenza 1.1.2019.

Ricordo che ai fini delle immissioni in ruolo per il prossimo anno scolastico si  possono scorrere nel prossimo mese di agosto ad inizio della seconda decade ben 4  graduatorie, le Gae ( graduatorie provinciali)  che sono state aggiornate recentemente e che dovrebbero essere pubblicate nella loro  versione definitiva a metà  luglio, le G.M (  graduatorie regionali) del concorso del 2016 ancora vigenti ( per vincitori ed idonei) e in subordine altre due graduatorie anch'esse regionali e ad esaurimento per la scuola secondaria ( concorso riservato bandito nel 2018) e per la scuola dell'infanzia e primaria ( concorso speciale bandito nel 2019).

Leggi tutto: Lo "Svuota graduatorie"...

Il voto di domenica ha mostrato, tra le altre cose, che il credito accordato dal mondo della scuola ai Cinquestelle si è esaurito, a causa di una serie di scelte sbagliate e di errori clamorosi, primo fra tutti quello di aver abbandonato l’ambito dell’Istruzione nelle mani della Lega – dopo aver ricevuto la fiducia speranzosa di buona parte degli insegnanti - , con una serie di conseguenze gravi come l'impossibilità di rispettare gli impegni presi in campagna elettorale, la marginalizzazione e la riduzione della questione educativa a un “fare” senza senso o a interventi di facciata inutili o sbagliati (l’improvvisata riforma dell’esame di Stato) e la mancanza ancora una volta, a capo del MIUR, di intellettuali che abbiano lo spessore, la passione e la tensione ideale indispensabili a restituire alla scuola prestigio, senso e autorevolezza. 

Leggi tutto: I docenti contano....

Classi pollaio, un silenzio tombale è calato su questa emergenza educativa. Si preferisce parlare di tutto, meno che del problema che sta minando l'aula, che rappresenta le fondamenta del sistema scolastico. E' la vittoria del finanzcapitalismo.

Classi pollaio, dal rumore al silenzio tombale

Classi pollaio, dopo la fiammata di inizio anno, un silenzio preoccupante è calato sul problema. Un silenzio simile a quello dei cimiteri! Il disegno di legge sembra essersi frantumato in tanti pezzi, dispersi dal vento del finanzcapitalismo. Fuori di metafora, se ne sono perse le tracce, dopo la presentazione del Def 2019 (aprile).

Si preferisce parlare di grembiuli, di educazione civica... elementi che riescono a distrarre dai veri problemi della scuola (sicurezza degli edifici, classi pollaio). La presenza delle classi pollaio, dovrebbe essere la priorità del governo del cambiamento, in quanto depotenzia ogni tentativo di inclusione, non solo dei diversamente abili (Legge 104/92), ma anche dei Bes. Dsa... E una scuola che si pone fuori del dettato costituzionale (art. 3 comma 1 e 2 ), non ha senso!

Leggi tutto: Classi pollaio, non se...

É  possibile prolungare l'astensione per le neo mamme  oltre il terzo o quarto mese dalla nascita del figlio e fino al settimo mese,  per allattamento a rischio, lo prevede dal 2001  il D.lvo 151.

La particolare tipologia di lavoro per le insegnanti di ogni ordine e grado potrebbe essere non adatta, se non dannosa,  per un sano allattamento.

Sarà  il DS  a dover valutare la situazione di rischio  e a provvedere a destinare l'insegnante che allatta o  ad altra mansione o ad esentarla dal lavoro. 

In caso di diniego scritto da parte del DS è  possibile fare  ricorso alla Direzione provinciale del Lavoro.

Leggi tutto: Allattamento a rischio,...

I Pas potrebbero essere aperti, in subordine ai docenti precari, anche ai docenti di ruolo, al fine di permettere la mobilità  professionale ( passaggi di cattedra e di ruolo (ma chi entra nei  24.000 posti riservati alla procedura riservata  comunque  entra in ruolo una volta abilitato, chi invece non rientra in tale numero si abilitata solo.

Almeno un anno dei tre previsti  dovrebbe  essere stato prestato  nella disciplina per cui si partecipa alla procedura abilitante speciale.

Il servizio potrebbe essere valido anche se prestato nella scuola  paritaria.

I 55.000 PAS  potrebbero anche  essere gestiti in due tranches, si chiede l'espletamento  tramite la sinergia tra Università  e scuola e in parte il PAS potrebbe essere svolto on line. Entrano in ruolo i primi 24.000 che presentano domanda una volta abilitati, saranno valutati il titolo di studio e/o anche altri titoli  e i servizi  d' insegnamento prestati.

Leggi tutto: I Pas tra ipotesi e...

 

Il Miur proroga al 27 maggio  il termine di comunicazione al Sidi delle istanze di mobilità , degli organici e soprattutto dei pensionamenti che aveva fissato al 25 maggio  con O.M.n.203 deell'8.3.2019.

In pratica una proroga di soli tre giorni di cui un prefestivo, un festivo, coincidente peraltro con le elezioni europee, allorquando gli impiegati preposti alle pratiche  di pensione  potrebbero essere  stati coinvolti come scrutatori e presidenti di seggio.

È  la risposta del Miur alla richiesta dei sindacati che abbiamo sollecitato più  volte  per permettere che tutti o la maggior parte dei posti che si sarebbero resi vacanti con i pensionamenti anticipati introdotti dal decreto legge 28.1.2019  ( Quota 100 e anticipo di 5 mesi aspettativa di vita)  potessero essere disponibili per i trasferimenti,  soprattutto per soddisfare gli  interprovinciali, e soprattutto per  le  immissioni in ruolo 2019/20  nelle percentuali previste dal contratto triennale sulla mobilità. 

  Prorogare di soli tre giorni è una vittoria di Pirro che non cambia nulla. Una presa in giro contro cui i sindacati si  dovrebbero ribellare. 

Leggi tutto: Proroga al 27 maggio...

di Nunzio Oliva.

Attraverso i seguenti esempi  si cercherà  di far chiarezza sulla scelta delle sedi da inserire nel mod. B durante il periodo 15-29  ore 14 luglio 2019. Così come segue:

Leggi tutto: La scelta delle sedi...

I sindacati volevano da Bussetti l'annuncio sui PAS prima delle elezioni europee e l'annuncio è arrivato puntuale sulla pagina Facebook del Ministro leghista. Trova quindi una soluzione politica quanto era emerso nei due tavoli tecnici al Miur tra il Capo Gabinetto Chine' e i 5 sindacati che avevano revocato lo sciopero del 17 maggio  in seguito alla sottoscrizione dell'accordo del 24 aprile.
In pratica vince la linea sindacale emersa nel secondo tavolo tecnico, non ci sarà  una prova preselettiva per accedere ai Pas, come in un primo tempo voleva il Miur,  ma la selezione sarà in uscita, come nel 2013.

Leggi tutto: I Pas si faranno per...

A chiarirlo è  una recente nota  ministeriale. La domanda di messa a disposizione,per sostituire un commissario esterno rinunciatario,  va presentata entro il 31 maggio all'Ufficio scolastico regionale, UAT competente per provincia.

La priorità  è data agli aspiranti in possesso dell'abilitazione specifica ( da dichiarare nella domanda) richiesta per le materie di esame, e con insegnamento prestato e dichiarato  nella domanda di messa a disposizione.

In assenza di tali requisiti gli UAT convocheranno, tenendo conto del solo titolo di studio ( nella domanda dichiararlo con il relativo punteggio) che dà diritto a insegnare per la materie di esami.

La nomina verrà  proposta dall'UAT per telefono, per cui nella domanda  vanno indicati più recapiti telefonici.

Leggi tutto: Come si fa per...

I fatti

Una madre di un alunno della terza classe della scuola primaria dell'istituto comprensivo Salvo Basso di Scordia (CT)  ha accusato una docente nel catanese:

"Picchia mio figlio, lo obbliga a stare in piedi e gli ha fatto saltare la merenda e tratta tematiche politiche in classe con nozioni 'comuniste'". Tale accusa  ha portato alla sospensione della maestra catanese  per due giorni, per lo scappellotto che avrebbe dato al ragazzino e non per motivazioni politiche.

La docente rigetta le accuse e il suo avvocato ha già querelato la DS. E all'indomani della notizia dei presunti maltrattamenti molti genitori hanno difeso la maestra  con manifestazioni e striscioni davanti alla scuola. 

Leggi tutto: Maestra sospesa:...

Sezione: Colloqui con lo psicoanalista

A partire dalla scorsa settimana il dott. Alessandro Zammarelli (psicoterapeuta e psicoanalista della SIPRE -Società italiana di psicoanalisi relazionale) ha iniziato a rispondere a domande su tematiche psicologiche in ambito scolastico. Le domande vanno inoltrate al seguente indirizzo email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.t  (http://www.psycoanaliticamente.com/index.html)

Ecco il primo articolo in risposta alla docente Giulia B.

Leggi tutto: Lo psicanalista...