Visto il disastro che tutti i recenti ministri combinano, il presidente del consiglio ha deciso che il ministero dell’istruzione da oggi sarà senza ministro. È un esperimento che cerca di capire se forse la scuola potrà migliorare o se non  altro non peggiorare senza un ministro che faccia scelte sbagliate, insomma, senza fare alcuna scelta. 

All’ormai ex ministro Bianchi verrà offerto un altro ministero senza portafogli dove potrà dire ciò che vuole ma non dovrà più occuparsi di concorsi, graduatorie, scuola affettuosa, scuola estiva. Bianchi ha accettato con una frase secca: finalmente un ministero affettuoso.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Professione Insegnante ha bisogno di te

Vuoi darci una mano? Donaci un caffè per mantenere il nostro sito e i servizi agli insegnanti sempre aggiornati.
Puoi donare con qualsiasi carta di credito.


Donaci un caffè


Professione Insegnante
ha bisogno di te

Vuoi darci una mano? Donaci un caffè per mantenere il nostro sito e i servizi agli insegnanti sempre aggiornati.
Puoi donare con qualsiasi carta di credito.


This will close in 20 seconds