Tremonti nella legge 122/2010 (DL 78/2010), art 9 comma 21, definiva il blocco del meccanismo degli scatti stipendiali per gli anni 2011, 2012, 2013. Negli anni il 2011 e il 2012 venne sbloccato mentre il 2013 è ancora oggi bloccato dopo quasi 10 anni!!!


“I meccanismi di adeguamento retributivo per il personale non contrattualizzato di cui all’articolo 3, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, cosi’ come previsti dall’articolo 24 della legge 23 dicembre 1998, n. 448, non si applicano per gli anni 2011, 2012 e 2013 ancorche’ a titolo di acconto, e non danno comunque luogo a successivi recuperi. Per le categorie di personale di cui all’articolo 3 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n.165 e successive modificazioni, che fruiscono di un meccanismo di progressione automatica degli stipendi, gli anni 2011, 2012 e 2013 non sono utili ai fini della maturazione delle classi e degli scatti di stipendio previsti dai rispettivi ordinamenti.

Per il personale di cui all’articolo 3 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n.165 e successive modificazioni le progressioni di carriera comunque denominate eventualmente disposte negli anni 2011, 2012 e 2013 hanno effetto, per i predetti anni, ai fini esclusivamente giuridici.

Per il personale contrattualizzato le progressioni di carriera comunque denominate ed i passaggi tra le aree eventualmente disposte negli anni 2011, 2012 e 2013 hanno effetto, per i predetti anni, ai fini esclusivamente giuridici.così come i meccanismi di adeguamento retributivo ISTAT, previsti dall’art. 24 della legge 448/1998.

Questo in sintesi è il regalo fatto da un governo di centrodestra che adesso nelle promesse elettorali sembra essersene dimenticato e parla di “rivalutazione” della professione docente.

Questo, in sintesi, il danno perpetrato per 10 anni a tutti i docenti e mai sanato, neanche dai successivi governi di qualsiasi colore essi siano stati.

La cosa più sconvolgente è il fatto che quegli stessi partiti che all’epoca del decreto Tremonti erano strenuamente contrari al blocco degli scatti, non hanno più fatto alcunché per rimediare né hanno inserito nel proprio programma per la scuola il recupero di quegli scatti stipendiali che in 10 anni interessano oltre un milione di insegnanti.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Professione Insegnante ha bisogno di te

Vuoi darci una mano? Donaci un caffè per mantenere il nostro sito e i servizi agli insegnanti sempre aggiornati.
Puoi donare con qualsiasi carta di credito.


Abbiamo bisogno di te


Non sei ancora socio?
scopri cosa puoi fare in PI

This will close in 20 seconds