L’anno scolastico volge al termine, domani inizia il mese di giugno, un mese pieno di impegni di fine anno, attività di chiusura, esami di Stato, insomma, un mese tutt’altro che leggero a differenza di come gran parte dell’opinione pubblica immagina.

Ma una volta terminate le attività didattiche, terminati anche gli scrutini, quali sono gli adempimenti e gli obblighi degli insegnanti nel mese di giugno?


Cosi come regolamentato dagli artt.28 e 29 del CCNL, gli adempimenti degli insegnanti prima e dopo le attività didattiche devono necessariamente essere regolamentati dall’apposito piano annuale delle attività.

Nello specifico le attività di scrutinio ed esami finali, attività collegiali di fine anno vanno disciplinate nel piano annuale. Eventuali altre attività non menzionate nel piano annuale e quindi non programmate non possono essere improvvisate dopo la fine delle attività didattiche, ivi comprese anche eventuali attività di formazione dei docenti che vanno comunque deliberate in collegio e inserite nel piano annuale. Si ricorda che le attività di scrutinio ed esami esulano dal conteggio delle 40 ore extra mentre le attività collegiali devono essere svolte entro le 40 ore stabilite.

Ne consegue che esaurite le attività programmate, gli insegnanti non sono tenuti a recarsi presso l’istituzione scolastica neanche per la sola firma di presenza. Tuttavia i docenti devono ritenersi “a disposizione” e quindi non possono chiedere ferie per i giorni entro il 30 giugno. Gli insegnanti degli istituti con classi terminali che svolgono esami di stato nella scuola secondaria di primo e secondo grado dovranno ritenersi sempre a disposizione per eventuali sostituzioni o per eventuale attività di vigilanza.

Gli insegnanti potranno predisporre piano ferie in base al regolamento di istituto e comunque a partire dal mese di luglio.

Gli insegnanti con incarico annuale al 30 giugno sono soggetti allo stesso regolamento al pari degli insegnanti di ruolo. Il dirigente chiederà loro di redigere un piano ferie da chiedere nei giorni di giugno in cui non sono programmate attività. Gli eventuali giorni non fruibili come ferie verranno monetizzati.

Gli insegnanti con incarico annuale al 31 agosto, sono soggetti allo stesso regolamento al pari degli insegnanti di ruolo. Essi dovranno redigere un piano ferie a partire dal 1 luglio ed entro il 31 agosto.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Professione Insegnante ha bisogno di te

Vuoi darci una mano? Donaci un caffè per mantenere il nostro sito e i servizi agli insegnanti sempre aggiornati.
Puoi donare con qualsiasi carta di credito.


Donaci un caffè


Professione Insegnante
ha bisogno di te

Vuoi darci una mano? Donaci un caffè per mantenere il nostro sito e i servizi agli insegnanti sempre aggiornati.
Puoi donare con qualsiasi carta di credito.


This will close in 20 seconds