Annunci

L’altra volta in questo articolo abbiamo trattato la figura del coordinatore di classe. Figura che non viene menzionata nel contratto né in alcuna normativa ma che ormai è una prassi consolidata che il dirigente usa per delegare proprie funzioni. Abbiamo capito che è possibile dimettersi dall’incarico di coordinatore poiché esso costituisce incarico aggiuntivo.

Cosa possiamo dire, invece, del gravoso incarico di segretario del consiglio di classe? E’ possibile rinunciare anche a questo? La normativa non menziona esplicitamente tale figura ma il segretario verbalizzante è una figura d’obbligo in tutti i casi in cui si fa consiglio. Quindi, il presidente del consiglio di classe, nella persona del dirigente scolastico, ha facoltà di scegliere tra i docenti uno che abbia funzioni di verbalizzazione. Tale funzione pur essendo senza costi aggiungivi, rientrando tra le funzioni naturali del docente, non può essere rifiutata. E’ tuttavia chiaro che se un docente tra i tanti svolge tale funzione, si verifica un aggravio di lavoro ed una disparità di carico nei confronti degli altri docenti. E’ per questo motivo che spesso tale compito viene distribuito a turno e ad ogni seduta del consiglio di classe viene nominato un segretario.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •