Annunci

Un’altra perla uscita dal cappello a cilindro del Ministro è la figura di mobilità Manager. Una figura senza portafoglio, senza alcuna spesa, che al solito dovrà occuparsi di svariate cose come se non c bene fossero abbastanza a scuola.

Ieri il Ministro ha enunciato le linee guida alle organizzazioni sindacali in merito a questa figura. Secondo me le OOSS avrebbero dovuto abbandonare l’incontro non appena veniva descritto un incarico per il docente senza retribuzione né riduzione di orario. Ma i sindacati erano lì, ci sono rimasti per tutta la durata dell’incontro.
Vediamo di cosa dovrebbe occuparsi questa figura (mi sono permesso di incollarvi un elenco tratto da un articolo di Orizzonte Scuola che vi linko):

  • Assicurare l’abbattimento dei livelli di inquinamento atmosferico ed acustico;
  • la riduzione dei consumi energetici;
  • l’aumento dei livelli di sicurezza del trasporto e della circolazione stradale;
  • la riduzione al minimo dell’uso individuale dell’automobile privata e il contenimento del traffico.
  • Dovrà occuparsene un docente individuato dal dirigente scolastico che, attraverso una piattaforma messa a disposizione del Ministero, potrà:
  • consultare i servizi pubblici nella propria area di riferimento;
  • individuare delle diverse modalità per compiere il percorso casa-scuola-casa e la possibilità di ricevere le notifiche automatiche sugli eventi in grado di incidere sulla configurazione corrente del piano di spostamenti;
  • elaborare nuove linee di trasporto scolastico attraverso il supporto di grafici che rappresentano i tragitti casa-scuola, secondo la modalità di spostamento scelta (a piedi, in bicicletta, mezzi di trasporto pubblici o auto privata);
  • individuare punti di ritrovo dei percorsi di mobilità casa-scuola-casa (capolinea e fermate) sui quali far convergere gli studenti;
  • elaborare spostamenti attraverso simulazioni offerte dalla piattaforma stessa.

Caro Ministro, ne abbiamo abbastanza dell’istituzione di figure inutili e burocrazia altrettanto inutile. Gli insegnanti sono a scuola per insegnare e non per occuparsi di altro. Se veramente intende realizzare altro, è sufficiente che assuma altro personale specializzato con le competenze specifiche.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Professione Insegnante ha bisogno di te

Vuoi darci una mano? Donaci un caffè per mantenere il nostro sito e i servizi agli insegnanti sempre aggiornati.
Puoi donare con qualsiasi carta di credito.