Annunci

Era nell’aria, qualche settimana fa si sapeva fosse tra i papabili e finalmente oggi nella giornata mondiale dell’insegnante un docente di fisica dell’università La Sapienza vince il nobel per la Fisica, esattamente 37 anni dopo Carlo Rubbia che lo vinse nel 1984.

Il Premio Nobel per la Fisica 2021 è stato assegnato all’italiano Giorgio Parisi, al giapponese Syukuro Manabe e al tedesco Klaus Hasselmann “per i contributi innovativi alla nostra comprensione dei sistemi fisici complessi”. Parisi, in particolare, è stato premiato per “la scoperta dell’interazione tra disordine e fluttuazioni nei sistemi fisici dalla scala atomica a quella planetaria”.

Era da 62 anni, però che un italiano non vinceva un Nobel per il proprio lavoro di ricerca svolto in Italia e non all’estero. Ricordando i vari Rubbia, Dulbecco, Moltalcini, essi hanno ottenuto il riconoscimento per il loro lavoro svolto all’estero. Cervelli in fuga.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Professione Insegnante ha bisogno di te

Vuoi darci una mano? Donaci un caffè per mantenere il nostro sito e i servizi agli insegnanti sempre aggiornati.
Puoi donare con qualsiasi carta di credito.