I rilevamenti dell’ultima settimana di gennaio dicono qualcosa di preoccupante che il Ministro Bianchi non dice.

Una classe su tre è in DaD o in didattica mista. Sono sempre meno le classi che fanno attività didattica tutti in presenza.


La curva dei contagi per gli studenti della primaria e della secondaria schizza alle stelle nonostante ci siano dati confortanti per tutte le altre fasce di età. E ciò semplicemente per le strane scelte di obbligare gli studenti a stare in classe in presenza nonostante i rischi.

E’ per via di questi dati che il governo corre ai ripari. In questo articolo abbiamo descritto le nuove norme che ovviamente lasciano tutti a bocca aperta.

Di fatto la soluzione è semplice e disarmante: se con 2-3 positivi si va in DaD, allora aumentiamo il numero di positivi affinché si vada in DaD e risolviamo il problema.

Le nuove norme parlano di mascherine ffp2 che non arrivano. Nelle scuole continuano ad arrivare mascherine chirurgiche inutili e puzzolenti mentre la norma parla di altro.

Anche le principali testate giornalistiche come Repubblica e il Corriere si dissociano dalle frasi del Ministro che è ormai rimasto solo, abbandonato anche dai suoi sottosegretari.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Professione Insegnante ha bisogno di te

Vuoi darci una mano? Donaci un caffè per mantenere il nostro sito e i servizi agli insegnanti sempre aggiornati.
Puoi donare con qualsiasi carta di credito.


Donaci un caffè


Professione Insegnante
ha bisogno di te

Vuoi darci una mano? Donaci un caffè per mantenere il nostro sito e i servizi agli insegnanti sempre aggiornati.
Puoi donare con qualsiasi carta di credito.


This will close in 20 seconds