E’ in arrivo un atto di indirizzo da parte del Ministero che punti a regolamentare tutte le funzioni vitali per l’autonomia scolastica ma ancora non normate nel CCNL.

Secondo quanto emerge nell’ipotesi di atto di indirizzo, già le funzioni accessorie non dovrebbero comportare esonero di ore di servizio e aggravio di spese per le casse dello Stato.


Si parla di un “regolamento” che punti a individuare le persone più adatte a ricoprire i vari ruoli ma la cosa che desta maggiore stupore è il fatto che tutto verrebbe gestito senza aggravio di spese per lo Stato.

E’ fin troppo facile immaginare come questa cosa potrebbe essere regolamentata e quali saranno le reazioni degli insegnanti.

Ancora una volta si pensa di prendere in giro gli insegnanti che sommersi da incarichi burocratici e mal pagati sono sul punto di rinunciare ad essi. Arriverà, a quanto pare, una serie di norme di salvaguardia in aiuto dei Dirigenti già in difficoltà ad attribuire incarichi gratuiti che i docenti non vogliono più ricevere.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Professione Insegnante ha bisogno di te

Vuoi darci una mano? Donaci un caffè per mantenere il nostro sito e i servizi agli insegnanti sempre aggiornati.
Puoi donare con qualsiasi carta di credito.


Donaci un caffè


Professione Insegnante
ha bisogno di te

Vuoi darci una mano? Donaci un caffè per mantenere il nostro sito e i servizi agli insegnanti sempre aggiornati.
Puoi donare con qualsiasi carta di credito.


This will close in 20 seconds