19
Sab, Ott

News

"Voce del verbo innovare", è lo slogan della fiera di quest'anno. Ma perchè una "fiera della didattica"? Ho seguito l'edizione del 2018 e ne sono rimasto piacevolmente sorpreso. Organizzata e indetta dall'INDIRE, organismo formativo del MIUR, la fiera ospita oltre 200 stand espositivi che consentono ad aziende, case editrici ed enti di formazione di mettersi in mostra e di rendere disponibili tutte le novità nel campo dell'innovazione a scuola. E per innovazione di certo non si itnende solo strumentazione avanzata ma strategie didattiche, ambienti per l'apprendimento, workshop informativi e molto altro.

30.000 metri quadrati distribuiti su 4 padiglioni ospiteranno oltre 200 espositori che avranno la possibilità di mostrare il meglio che si può fornire alle scuole in tema di innovazione.

Gli eventi sicuramente sono la vera chicca della fiera. Più di 170 eventi e workshop della durata di 1,2 o 3 ore consentiranno ai docenti di aggiornarsi nei tre giorni della fiera. 
L'accesso alla fiera è possibile anche pagando con carta del docente al costo di 14,00 euro al giorno, 20,00 euro per due giorni o 25,00 euro per tre giorni.