21
Sab, Set

News

Al personale docente o Ata precario con contratto fino alla fine di giugno spetta non solo la NASPI ma anche  il TFR (trattamento di fine rapporto).

Ecco alcune informazioni utili.,

Il Trattamento di Fine Rapporto ( TFR) per dipendenti pubblici è una somma di denaro corrisposta al lavoratore nel momento in cui termina il rapporto di lavoro.
L’importo è determinato dall’accantonamento, per ogni anno di servizio o frazione di anno, di una quota pari al 6,91% della retribuzione annua e dalle relative rivalutazioni. In caso di frazione di anno, la quota è ridotta in maniera proporzionale e si calcola come mese intero la frazione di mese uguale o superiore a 15 giorni.

Schermata-2019-07-09-alle-082429Al personale docente o Ata precario con contratto fino alla fine di giugno spetta non solo la NASPI ma anche  il TFR (trattamento di fine rapporto).

Ecco alcune informazioni utili.,

Il Trattamento di Fine Rapporto ( TFR) per dipendenti pubblici è una somma di denaro corrisposta al lavoratore nel momento in cui termina il rapporto di lavoro.
L’importo è determinato dall’accantonamento, per ogni anno di servizio o frazione di anno, di una quota pari al 6,91% della retribuzione annua e dalle relative rivalutazioni. In caso di frazione di anno, la quota è ridotta in maniera proporzionale e si calcola come mese intero la frazione di mese uguale o superiore a 15 giorni.

Il TFR è corrisposto d’ufficio, pertanto il lavoratore non deve fare alcuna domanda per ottenere la prestazione.

La somma  spettante verrà liquidata non prima di 12 mesi dalla scadenza del contratto, di conseguenza i docenti con contratto al 30 giugno 2018 riceveranno tale somma a partire da luglio 2019; l'importo può essere percepito tramite accredito sul conto corrente bancario/postale o altra modalità di pagamento elettronico.

 

66647247420920918500419829463338541907968nVi rammentiamo il servizio Self Service attivo su  NoiPa per il comparto scuola che alla voce “Contratti scuola a tempo determinato”

 consente al personale della scuola, con contratti a tempo determinato, di monitorare, in maniera indipendente e in qualsiasi momento, la propria situazione amministrativa ed economica.
Mediante  questa nuova funzionalità, si possono visualizzare direttamente, e autonomamente, i diversi stati dei contratti e la rata stipendiale; si possono inoltre consultare gli ordini di pagamento e monitorare lo stato di lavorazione delle dichiarazioni TFR inviate a INPS. In questo modo, i dipendenti della scuola a tempo determinato saranno autonomi nella visualizzazione del processo di gestione economica dei propri contratti e non dovranno necessariamente rivolgersi alle segreterie scolastiche.
Il nuovo self service permette l’accesso diretto a quattro funzionalità:
Consultazione Contratti, che consente la consultazione dei dati dei contratti;
Consultazione Rata, che consente di visualizzare l’elenco delle rate (emesse e da emettere);
Consultazione Ordini di Pagamento, che consente di visualizzare l’elenco degli ordini di pagamento, fornendo per ciascun elemento il dettaglio delle voci di cui è composto;
Consultazione TFR, che consente di monitorare lo stato di lavorazione delle dichiarazioni TFR inviate a INPS.(fonte vademecum NoiPa: https://noipa.mef.gov.it/web/mypa/comunicati/-/asset_publisher/OmaVTZ1N9cLH/content/al-via-il-nuovo-self-service-per-il-comparto-scuola-contratti-scuola-a-tempo-determinato- )

Inoltre è possibile visualizzare lo stato delle prestazioni e relativi pagamenti attraverso l'app MyINPS, le mie prestazioni, Fascicolo previdenziale del cittadino, poi nel menù cliccare su pagamenti o richieste presentate.