News

Questa è  la proposta che lunedì il Miur ha portato alle OO. SS. Flc Cgil, Cisl , Uil, Snals e Fgu   al tavolo tecnico, secondo l'accordo stipulato tra Bussetti e i sindacati, lo scorso 24 aprile.

Un percorso abilitante riservato per i precari con trentasei mesi di servizio finalizzato alle immissioni in ruolo

Il Pas potrebbe essere garantito per soli 20.000 docenti quindi dovrebbe prevedere una preselezione  in ingresso, perché  i potenziali interessati , con il requisito dei 36 mesi,  sarebbero circa 50.000, ma  i sindacati sarebbero contrari alla selezione in ingresso, in modo che tutti  siano messi in condizione di poter conseguire  l'abilitazione all'insegnamento.

Vedremo nelle prossime riunioni l'evoluzione del confronto che dovrebbe tradursi in un provvedimento legislativo.

I docenti precari con trentasei mesi inoltre potranno partecipare al concorso ordinario con alcune agevolazioni, non dovranno sottoporsi alla  prova preselettiva e dovrebbero inoltre  avere una percentuale di posti riservati, si é  parlato al tavolo di un 30%, ma la percentuale non è  stata  ancora  definita, nell'accordo a Palazzo Chigi si parlò  di una forbice  tra il 30% e il 50%. 

Resta aperta la questione dei docenti di ruolo,  i cosiddetti "ingabbiati" che vorrebbero conseguire l'abilitazione con il PAS  ai fini della mobilità  professionale.