Strada lastricata di successi quella percorsa dall’attuale Ministro che ignora le difficoltà e addirittura rigira le frittate. Ieri 12 agosto in un incontro con i sindacati ha avuto l’audacia di vantarsi di 42.000 immissioni in ruolo. Non so se i sindacalisti abbiano fatto notare che i posti erano 112.000 come sventolato sino a due settimane fa. Quindi tutto sottratto dovrebbero esserci ben 80.000 cattedre vacanti pari a circa il 10% dell’intero corpo docente.

Ma la cosa più interessante che Bianchi non dice è che la stragrande maggioranza di queste cattedre sono concentrate in Veneto, Lombardia e Piemonte. Anno nuovo, vecchi problemi che ci trasciniamo ormai da tempo.
A complicare il tutto ci si mette anche il fatto che il 15% (pari a circa 120.000 ) dei docenti non risulta ancora vaccinato, quindi non in regola per entrare nelle aule. Si prevede una apertura delle scuole dove una cattedra su 4 è vacante.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Professione Insegnante ha bisogno di te

Vuoi darci una mano? Donaci un caffè per mantenere il nostro sito e i servizi agli insegnanti sempre aggiornati.
Puoi donare con qualsiasi carta di credito.


Donaci un caffè


Professione Insegnante
ha bisogno di te

Vuoi darci una mano? Donaci un caffè per mantenere il nostro sito e i servizi agli insegnanti sempre aggiornati.
Puoi donare con qualsiasi carta di credito.


This will close in 20 seconds