23
Gio, Mar

News

Il mio articolo ” Classi pollaio. La normativa e l'ordine di servizio.. è risultato non conclusivo. Non affrontava il problema dell’ordine di servizio da parte del Dirigente Scolastico.



Conosco docenti che rimangono perplessi sulla decisione da parte del loro datore di lavoro ( D.S. ) di non tutelarli con un ordine di servizio. Alle richieste degli insegnanti, i D.S. rispondono in modo evasivo   o con argomentazioni poco convincenti. Risultato: la maggior parte dei docenti decide di rischiare, accettando alunni/studenti di altre classi, dove risulta assente l’insegnante.  Ribadisco: lo fanno a loro rischio e pericolo!

Qualche collega sospetta che dietro la riluttanza dei propri datori di lavoro si nasconda il timore di essere citati in giudizio per aver autorizzato l’accorpamento oltre il limite consentito dal D.M 81/2009 o i rapporti previsti dal D.M del 1975  ( Vedi tabelle articolo ). Solo i diretti interessati possono diradare il dubbio, argomentando la loro posizione.  Quindi attendiamo chiarimenti…