18
Mer, Lug

News

 

Sono iniziate le prove Invalsi per le classi terze della scuola secondaria di primo grado. Nei vari gruppi docenti si leggono i commenti su quanto riferito dagli studenti. Colpiscono le informazioni riguardo la novità di quest'anno, ovvero la prova INVALSI di Inglese. Alcuni colleghi riferiscono che i ragazzi, molti dei quali di livello A2-B1, candidati alle varie certificazioni linguistiche, nel test INVALSI LISTENING d’INGLESE svolto stamattina hanno rivelato le seguenti criticità:

1. il tempo della prova è stato ridotto da 40 a 20 minuti per problemi di connessione che hsnno xi fatto reso insufficiente il tempo necessario per rispondere ai quesiti di ciascuna schermata;
2. Si è registrato inoltre una evidente disomogeneità nel numero totale dei quesiti ( alcuni studenti ne avevano molti più di altri) e anche disomogeneità nella tipologia dei quesiti (alcuni studenti avevano soprattutto quesiti a risposta aperta del tipo “ scrivi da 1 a 4 parole”, altri avevano prevalentemente quesiti a scelta multipla e dunque dovevano semplicemente cliccare la risposta scelta).
Resta l'amaro nel vedere i ragazzi sostenere una prova standardizzate a due mesi dal termine delle lezioni e quindi con una parte consistente di programmazione ancora da svolgere. Per il resto sappiamo bene quanto non ci appartenga questo distorto sistema di valutazione della didattica, introdotto con il decreto legislativo n. 62/2017, attuativo della legge n. 107/2015, in una scuola che si propone inclusiva nella sua globalità soprattutto tenendo presente che una valutazione formativa accompagna il discente progressivamente e metterlo in difficoltà.
Buon lavoro a tutti!