23
Dom, Set

News

[di Salvo Amato] Hanno firmato, dopo una nottata hanno firmato la mancetta. Il trucco era ormai palese da tempo: paventare proposte irricevibili inserite nella bozza di contratto per poi gridare al successo per averle evitate in extremis. Saltano, quindi, tutte le proposte sulle modifiche sui permessi, l’accorpamento delle ore extra didattiche, 40+40 ecc… Era anche fin troppo chiaro che tali modifiche sarebbero state una palese violazione del testo unico ma adesso i sindacati firmatari (CGIL, CISL e UIL) ci raccontano del loro grande successo. Un aumento lordo che a regime va da 81 a 110 euro. Spiccioli dopo 9 anni di vacanza contrattuale ma per alcuni (UIL) è “il miglior contratto possibile”. Tutto avviene nella completa indifferenza delle voci degli insegnanti che dal basso chiedono di non firmare. 82.000 firme raccolte contro al firma per la mancetta, 82.000 ignorate da sindacati e gran parte della stampa silente. 

Professione Insegnante, come promesso, lancia la campagna di straccio delle deleghe sindacali di quei sindacati che hanno firmato il rinnovo del contratto, un rinnovo umiliante per la nostra categoria che rappresenta solo una piccola percentuale di quanto dovuto. I docenti in 9 anni hanno perso circa il 12% di potere di acquisto a fronte di un aumento del 3,48%, meno di un terzo di quanto dovuto. 

Lo straccio delle deleghe sindacali è un messaggio chiaro ed ineludibile da mandare a quei sindacati che si sono resi complici dell’umiliazione dei docenti anche usando la strategia della tensione, paventando peggioramenti che era chiaro non potevano essere approvati perché illegittimi, in modo da far accettare la caramella avvelenata di un aumento ridicolo e umiliante.

L’aumento pone fine a 9 anni di vacanza, porta nelle tasche dei docenti arretrati ridicoli. Qualche sindacato di base aveva calcolato in circa 7000-8000 euro gli arretrati dovuti che, invece, da contratto saranno di qualche centinaio di euro, 400 al massimo. La partita più grossa, infatti, si giocava anche sull’accumulo mostruoso di arretrati che lo stato non sarebbe stato in grado di pagare.
Ecco il link per scaricare il modulo per chiedere la disdetta della delega sindacale.