24
Mar, Apr

News

aumenti

Azione di lotta proposta da Professione Insegnante:

  • Astensione immediata da ogni attività cosiddetta aggiuntiva e dimissione da ogni incarico.
    Gli insegnanti svolgeranno solo quanto previsto dagli obblighi contrattuali.
  • Richiesta di aumento:
    200 euro netti come recupero della perdita di potere d’acquisto dei salari dal 2008 a oggi.
  • Non accettare il contratto degli 85 euro lordi nel triennio 2016/18 pari a 15 euro netti nel 2016, 30 nel 2017 e 40 nel 2018.
  • Rinvio della chiusura del contratto alla prossima legislatura.
  • Diffida a Flc Cgil, Cisl, Uil, Snals, FGU a non firmare il contratto e ad abbandonare il tavolo.
  • Richiesta referendum che coinvolga tutta la categoria nel caso i sindacati siglino il contratto prima della firma.
  • In caso di firma promozione di una capillare campagna di disdette

Il Consiglio Direttivo di Professione Insegnante.