Cerca su Prof-Ins

Corso Coding

volantino coding

Ultimi giorni per iscriversi al corso coding ad € 49,00

Clicca qui per accedere al corso ed alla prima lezione gratuita

Contattaci per avere più informazioni

Formazione@professioneinsegnante.it

 

feed notizie

Abbonati alle news!

Seguici su Facebook

Accedi

Accedi con Facebook o Twitter

Chi c'è on line

Abbiamo 862 visitatori e nessun utente online

Newsletter Prof-ins

Iscriviti alle nostre newsletter se vuoi essere aggiornato costantemente con le nostre notizie. Siamo oltre 50.000 e cresciamo ogni giorno di più
Ricezione
Privacy e Termini di Utilizzo

 

Professione insegnante si estende su Facebook. Un gruppo di insegnanti tra i più frequentati della rete in cui trovare gli articoli di questo sito, commentarli condividerli. Un gruppo in cui porre quesiti e trovare le risposte di oltre 56.000 colleghi.

 iscriviti subito clicca qui

 

 

Caro Presidente Mattarella, mi dispiace ma non ho seguito il suo discorso

Schermata 2016-01-01 alle 20.41.56

Qualcuno storcerà il naso se per la prima volta scrivo una cosa del genere. Qualcuno dirà che il Presidente Mattarella, il garante della costituzione, va ascoltato nel suo tradizionale discorso di fine anno. Non è per dovere di critica al suo operato nè tanto per racimolare qualche pacca sulla spalla, ma dopo aver assistito al silenzio assordante che ha accompagnato tutto l’iter parlamentare della riforma della scuola ho maturato un senso di distacco anche da un Presidente che nelle prime ore da siciliano mi aveva visto favorevole.

Mai una nota nè un monito, nessun segno di vita durante gli ultimi tre mesi tra scioperi epocali e assedi in Parlamento. Da garante della costituzione ci saremmo aspettati qualcosa ed invece la firma fu veloce, immediata, incurante di ben 90mila firme che chiedevano di riflettere, incurante di 4 docenti su 5 che scioperano contro. Ebbene non siamo stati ascoltati e a non essere ascoltati non erano singoli cittadini qualunque. Non sono stati ascoltati centinaia di migliaia di docenti che chiedevano maggior controllo e il semplice esercizio da garante della costituzione. Non so cosa abbia detto nel lungo discorso di capodanno, francamente è la prima volta che non lo ascolto e non leggo alcunchè in proposito, tanto a cosa serve se parlerà il prossimo 31 dicembre 2016?

Non puoi inserire commenti, registrati ed accedi per inserire un commento!