Cerca su Prof-Ins

News dai blog

 

Ultimi utenti registrati

  • kisswyaiwr
  • xqogmkgqyai
  • Lillimilan
  • R52XjPN07R
  • luciacucc
  • torcnhehhlv
  • cesario
  • PIqaE3vXFy
  • GiuseppeDolce
  • gory2014

Abbonati alle news!

Seguici su Facebook

Accedi

Accedi con Facebook o Twitter

I gettoni di Libero

Non ci vogliopno decreti , toppe su una barca che affonda, ecco la proposta organica sul reclutamento proposta da Professione Insegnante

 

PROFESSIONE

INSEGNANTE

 

 

 

 

 

 

 

Piano funzionale per il reclutamento dei docenti e per la stabilizzazione dei rapporti di lavoro e per le supplenze annuali e temporanee.

 

Leggi tutto...

Chi c'è on line

Abbiamo 179 visitatori e nessun utente online

Newsletter Prof-ins

Iscriviti alle nostre newsletter se vuoi essere aggiornato costantemente con le nostre notizie. Siamo oltre 2000 e cresciamo ogni giorno di più
Ricezione
Privacy e Termini di Utilizzo

News da CGIL

Esercitati per il nuovo TFA 2014 con il nostro simulatore

Ti stai preparando per la prova preselettiva per il TFA 2014?

Lo sapevi che la prova a cui sarai sottoposto conterrà domande estratte a caso dagli oltre 10.000  quiz? Oltre 20 classi di concorso già disponibili e altre in preparazione. Stiamo lavorando anche ai nuovi test erogati lo scorso anno in occasione del primo ciclo TFA

Usa quello di Professione Insegnante. Alcuni motivi per utilizzarlo:

  1. Funziona su tutti i dispositivi, pc, tablet, smartphone.
  2. Ha simulazioni a tempo, senza tempo e per disciplina
  3. Simula VERAMENTE il test preselettivo cone estrazione casuale di 50 domande su 500 per ogni classe di concorso.
  4. Contiene l'archivio completo delle risposte esatte e i feedback ad ogni risposta

E' Gratis! clicca qui

 

 

Aderisci alla protesta dei gessetti rotti! No alla riforma Giannini!

10464084 10204369379661381 7614011676076671850 n

E' questo lo slogan dei gessetti rotti

Aderisci alla nostra rraccolta dìfirme per una petizione contro la riforma che distrugge la scuola

Clicca qui e firma la petizione

 

 

Professione insegnante si estende su Facebook. Un gruppo di insegnanti tra i più frequentati della rete in cui trovare gli articoli di questo sito, commentarli condividerli. Un gruppo in cui porre quesiti e trovare le risposte di oltre 22.000 colleghi. Se sei un utente FB iscriviti subito clicca qui.

 

 

 

Scrutini primo quadrimestre nella scuola primaria,le buone pratiche

COMUNICAZIONE N.

155

- AI DOCENTI

della Scuola PRIMARIA

 

OGGETTO: Scrutini relativi al 1° quadrimestre – Disposizioni sulle modalità di compilazione e

 

consegna del Documento di valutazione degli alunni.

 

 

 

 

 

DATE E SCRUTINI

 

-

 

Scrutini Scuola Primaria: mercoledì 30/01/2013, giovedì 31/01/2013

 

-

Sede degli scrutini : plessi di appartenenza.

-

Delle operazioni di scrutinio sarà redatto sintetico verbale come da modello allegato che

sarà conservato nel registro di classe.

-

Il documento di valutazione perverrà ai docenti in originale (una sola copia); al termine dell’a.s.,

dopo essere stato interamente compilato e firmato dai docenti sarà fotocopiato.

-

Al termine del primo quadrimestre i genitori potranno visionare e trascrivere la scheda che non

viene però consegnata, ma soltanto firmata.

-

I voti e i giudizi relativi all’IRC, alle Attività Alternative e al comportamento saranno

riportati, per ogni classe, nella tabella riassuntiva allegata ed inviata in segreteria insieme

alle schede da sottoporre alla firma del DS.

Modalità di compilazione del documento di valutazione.

FRONTESPIZIO a cura degli insegnanti.

ATTESTATO da compilarsi al termine dell’anno scolastico.

FIRMA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO – VALUTAZIONI DEL 1° QUADRIMESTRE.

E’ prevista la firma del Dirigente Scolastico anche nelle valutazioni quadrimestrali; poiché

la consegna del documento di valutazione è prevista nella giornata di giovedì 7 febbraio 2013, le

schede, divise per classe, saranno inviate in segreteria il 2/02/2013.

SECONDA E TERZA PAGINA DEL DOCUMENTO DI VALUTAZIONE.

Nei settori dedicati alle discipline, nello spazio apposito, come previsto dal Regolamento

per la valutazione e dall’art. 3 della L.169/08, la valutazione degli apprendimenti è espressa con

voto numerico in decimi e i voti numerici attribuiti, nella valutazione periodica e finale, sono

riportati anche in lettere.

Istituto Comprensivo

Scuola dell’Infanzia, Primaria e Secondaria di 1° grado

“DON CHENDI”

Tresigallo – Via Franceschini, 2 – Tel/fax 0533/601130

Valutazione del comportamento

La valutazione del comportamento degli alunni nella scuola primaria è espressa dal

docente, ovvero collegialmente dai docenti contitolari della classe, attraverso un giudizio,

formulato secondo le modalità deliberate dal collegio dei docenti, riportato nel documento di

valutazione;

In relazione a questa disposizione il Collegio docenti ha ritenuto di utilizzare il giudizio

sintetico (sufficiente – buono – distinto – ottimo) per la valutazione del comportamento degli

alunni della scuola primaria, secondo i seguenti indicatori: rispetto delle regole, relazione con gli

adulti e con i pari, partecipazione (delibera 163 del collegio del 26/10/2010), che verranno

esplicitati e descritti nel giudizio analitico formativo.

Valutazione dell’insegnamento della religione cattolica

Per quanto riguarda la Religione cattolica si precisa che la valutazione dell'insegnamento della

religione cattolica resta disciplinata dal D.L.gvo 297/94 art.309, per cui è redatta su “una speciale

nota” da consegnare “unitamente” al documento di valutazione. Anche per chi sceglie di non

avvalersi di questo insegnamento, ma delle Attività Alternative, la valutazione quadrimestrale verrà

proposta su un documento separato. La valutazione riguardante l’interesse dell’alunno e il profitto

che ne ritrae, viene espressa senza attribuzione di voto numerico quindi con giudizio sintetico.

INSEGNAMENTO ATTIVITA ALTERNATIVA

La valutazione dell’attività alternativa va formulata in una scheda separata allegata al

documento di valutazione. E’ previsto di indicare per gli alunni che non si avvalgono della

Religione, nell’apposito spazio, le tipologie di attività alternative svolte ( es: educazione alla pace e

alla mondialità , intercultura, conoscenza della città e dell’ambiente, attività di approfondimento

disciplinare, ecc…) e il relativo giudizio sintetico relativo all’andamento delle attività svolte

(ottimo, distinto, buono, sufficiente).

ULTIMA PAGINA

Nell’ultima pagina del documento viene riportato il giudizio analitico sul livello globale di

maturazione che va espresso collegialmente, rispetto agli indicatori individuati: partecipazione alla

vita scolastica, attenzione, interesse ed impegno, modalità di apprendimento, autonomia

personale ed operativa.

Tutti gli insegnanti che operano nella classe devono firmare il documento di valutazione

compreso il docente di Religione, di lingua straniera , di sostegno, ove presente.

La data da apporre al documento, per uniformità, è il 31/01/2013 per il primo quadrimestre.

ALUNNI PORTATORI DI HANDICAP

Il Regolamento chiarisce che la valutazione degli alunni con disabilità da parte dei docenti

della classe è riferita alle discipline e alle attività svolte sulla base del piano educativo

individualizzato previsti dall’articolo 12 legge 5 febbraio 1992, n.104; non si deve pertanto

esplicitare nel documento di valutazione ufficiale la dicitura che indichi il riferimento al PEI.

Per eventuali problematiche consultare la Dirigente Scolastica.

CONSEGNA DEL DOCUMENTO

Si sottolinea la necessità di un’adeguata comunicazione nei confronti dei genitori,

importante non solo per la trasparenza, ma anche per stabilire un rapporto di fiducia e di

collaborazione che rendano la valutazione effettiva risorsa per l’educazione e l’apprendimento.

Per i genitori impossibilitati a partecipare all’incontro viene data l’opportunità di

concordare con i docenti un diverso appuntamento.

Per quanto concerne la valutazione degli apprendimenti, il personale docente è tenuto a

raccogliere prove di verifica, attestazioni dei progressi e degli obiettivi/competenze raggiunti dagli

alunni, con l’utilizzo di vari strumenti (osservazioni occasionali e sistematiche, conversazioni,

interrogazioni, varie tipologie di prove scritte, test standardizzati, etc.) rispetto ai quali le modalità

di valutazione dovranno essere coerenti e rispondenti alla finalità di condurre l’alunno verso una

progressiva consapevolezza del proprio apprendere (autovalutazione).

E’ bene garantire anche la massima coerenza e corrispondenza tra le valutazioni espresse

nel registro personale del docente e il documento di valutazione.

Riguardo la conservazione del documento di valutazione, come pure dei registri e dei

documenti scolastici, in base alla nuova normativa sulla riservatezza dei dati personali, gli

insegnanti, sia durante la compilazione, che successivamente, sono invitati a conservare detta

documentazione in armadietti chiusi a chiave, per impedire l’accesso agli estranei.

Per eventuale richiesta di chiarimenti si prega di rivolgersi alla scrivente.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Prof.ssa Anna Bazzanini

Allegati:

1. Verbale operazioni scrutinio 1° quadrimestre

2. Griglia riassuntiva delle valutazioni

comments